“Orgoglio francese”, Emmanuel Macron elogia Victor Wembanyama

“Orgoglio francese”, Emmanuel Macron elogia Victor Wembanyama
“Orgoglio francese”, Emmanuel Macron elogia Victor Wembanyama
-

Emmanuel Macron, presidente della Repubblica.
Michael Baucher / Panoramica / Michael Baucher / Panoramica

Nella notte tra lunedì e martedì, Victor Wembanyama ha ricevuto il trofeo NBA Rookie of the Year. Una prima volta per un francese. Martedì scorso il Presidente della Repubblica ha voluto congratularsi con il giovane giocatore degli Spurs.

“Rendilo iconico!” La promessa ha mantenuto Wemby, Rookie of the year! Orgoglio francese. Aspetto con ansia i Giochi di Parigi!”, ha postato Emmanuel Macron sul suo account X questo martedì. Il Presidente della Repubblica si è congratulato con Victor Wembanyama per il titolo di debuttante dell’anno nella NBA, al termine delle 82 partite della stagione regolare. Una prima volta per un francese. “Tifoso degli Spurs. Ho appena sentito il risultato. Volevo ringraziarvi per questa incredibile stagione. E per il supporto. È incredibile. Prometto di tornare più forte. Amore”, ha reagito il ventenne giocatore, dopo la sua consacrazione, in un video diffuso dalla sua franchigia.

Dopo “Wemby”, Rudy Gobert ha incoronato

Il pivot dei Timberwolves è stato premiato nella notte tra martedì e mercoledì con il titolo di miglior difensore del campionato. Ha battuto il suo giovane connazionale, Victor Wembanyama – ancora lui – e Bam Adebayo (Miami). “Rudy ha ottime possibilità di vincerlo quest’anno, e lo meriterebbe” ha lanciato Wemby dopo l’annuncio dei tre candidati. Questa è la quarta volta che Rudy Gobert vince questo riconoscimento personale e quindi eguaglia il record di Dikembe Mutumbo e Ben Wallace. “I quattro titoli di miglior difensore? Non lo avrei mai immaginato quando ho iniziato a giocare a basket, nemmeno uno in realtà!”ha confidato il giocatore, diventato papà all’inizio della settimana.

-

PREV Il Marocco lancia un appello urgente all’Algeria
NEXT Bangkok Post – Srettha convoca un incontro urgente sull’economia