MORTE DI KIM VATANEN. | Autonewsinfo

MORTE DI KIM VATANEN. | Autonewsinfo
MORTE DI KIM VATANEN. | Autonewsinfo
-

Siamo rattristati nell’apprendere della morte di Kim Vatanen, il figlio maggiore dell’ex campione del mondo di rally del WRC e della Parigi-Dakar, il finlandese Ari Vatanen.

Kim ci lascia all’età di 52 anni, essendo nata il 13 settembre 1972, in seguito ad una breve e brutale malattia…

Ha vissuto in Finlandia a Espoo ma spesso anche in Francia dove i suoi genitori si stabilirono a Manosque nelle Alpi dell’Alta Provenza, condividendo quando era più giovane con il suo paese natale, la Finlandia!

UN PO’ DI STORIA

Kim era piuttosto un buon giocatore di golf ed è stato per curiosità che ha provato a fare rally.

Nel 1992, Kim ha fatto la sua apparizione nel campionato francese della disciplina.

E si lancia sulle 4 ruote motrici, al volante di una Visa 1000 cingolata a noleggio, talvolta guidata da Christian Dorche.

Dalla Terre de Vaucluse, Kim ha vinto, insieme a Philippe Dubernet, il gruppo e la classe per uno dei suoi primissimi rally.

Di conseguenza, ottenne uno sponsor per la stagione 1993, la società France Acheminement.

Un anno dopo, all’inizio del 1994, valuta se continuare o meno nel motorsport, oppure tornare e privilegiare il golf, disciplina in cui eccelleva.

In definitiva il golf era la sua preferenza, le possibilità nei rally gli sembravano molto più incerte seguendo il saggio consiglio del padre, mentre nel golf ha lavorato come giocatore professionista per molti anni.

Ma rivedremo Kim nel mondo degli sport motoristici, in particolare due volte ai circuiti SPA su un AX GTi, ospite di Citroën Belgium.

Ha anche gareggiato in numerosi rally importanti al volante di una Ford Escort RS Cosworth gruppo N, con il suo miglior risultato al Prince Albert of Monaco Challenge del 1997 che è stato il 6° posto (il rally di Monte-Carlo comprendeva 23 iscritti, tutti piloti ufficiali, e il la sfida era il raduno degli studenti aperto ai dilettanti).

Si esibirà anche in alcune manifestazioni come usciere per il defunto Colin McRae e per suo padre, Ari Vatanen.

E in particolare i riconoscimenti della Hong Kong-Pechino 1996, vinti poi dall’Ari.

Da allora ha gestito giovani piloti finlandesi, organizzando viaggi su ghiaccio e motoslitte in Lapponia.

Negli ultimi anni era diventato anche guida per la pesca al salmone, che praticava durante l’estate in Finlandia.

La redazione di Autonewsinfo presenta le sue più sincere condoglianze ad Ari Vatanen e alla sua famiglia.

Claudio GIULIANO

Foto: DR

-

PREV Il professor Patrice Samuel Aristide Badji, professore associato di diritto, Fsjp-Ucad: “La rinegoziazione dei contratti è possibile a diverse condizioni”
NEXT Emmanuel Macron amareggiato dopo lo schiaffo agli europei: “Lavoro come un matto da 7 anni”