Pechino Express 2024: Dopo i gesti inappropriati dei candidati nei confronti della gente del posto, Stéphane Rotenberg in allerta!

-

Il resto dopo l’annuncio

Dall’8 febbraio M6 trasmette la 18a stagione di Pechino espresso. Il principio è sempre lo stesso: otto coppie di candidati si sono lanciati all’avventura attraverso uno spettacolare viaggio nel Sud-Est asiatico, sulle orme della tigre d’oro. Così da diverse settimane percorrono le strade dell’Indonesia, della Malesia e del Vietnam. Nel corso della storia dello spettacolo, le telecamere del canale hanno seguito i partecipanti dall’altra parte del mondo, dalla Cina all’Argentina! Ma a volte lo scontro tra culture è troppo grande e, come rivela Stéphane Rotenberg, può dar luogo a comportamenti problematici sul set.

È l’ospite emblematico di Pechino espresso. Ha seguito i candidati del programma ai quattro angoli del globo ed è stato testimone di scene a volte fastidiose. Dai nostri colleghi della rivista 7 giorni televisivi, in edicola lo scorso febbraio, Stéphane Rotenberg racconta le complicazioni già incontrate in passato. “I codici I social network sono spesso molto lontani dai nostri. In Asia, ad esempio, quando i candidati si gettano tra le braccia dei loro ospiti, spesso vediamo le persone irrigidirsi, perché ciò non accade affatto. Provocare empatia, che è la chiave di questo spettacolo, diventa molto più difficile che in altri posti“, tiene a precisare.

Beijing Express: Lo spettacolo non sarà mai girato in alcuni paesi, ecco perché

Inoltre, alcune destinazioni sono vietate. Perché, ricordiamolo, l’obiettivo è che i candidati si ritrovino senza soldi e con obiettivi precisi in un Paese che non conoscono, dove la lingua parlata non è la stessa e i costumi sono diversi. “L’incomprensione fa parte del sale Pechino espressosì, questa difficoltà nel creare un legame, perché abbiamo difficoltà a farci capire“, indica Stéphane Rotenberg, anche lui alla guida di Top Chef. E aggiunse: “È per questo motivo, del resto, che non siamo mai andati nelle regioni francofone del mondo, come l’Africa occidentale, il Nord Africa e nemmeno la Polinesia.“Ma il mondo è grande e le possibilità sono ancora numerose!

-

PREV Per due euro al mese Canal Plus propone una “nuova” offerta che unisce streaming e TV
NEXT Alice e Florian (Sposi a prima vista) si avvicinano fisicamente e parlano della loro notte infuocata