Il poliziotto che ha ucciso il piromane sarà “decorato”

Il poliziotto che ha ucciso il piromane sarà “decorato”
Il poliziotto che ha ucciso il piromane sarà “decorato”
-

Il ministro dell’Interno Gérald Darmanin è intervenuto dopo aver visitato il sito di Rouen.

AFP

Il ministro dell’Interno Gérald Darmanin ha definito venerdì un “atto antisemita” l’incendio di una sinagoga a Rouen da parte di un uomo, ricercato da “alcune settimane” e armato di coltello, ucciso a colpi di arma da fuoco da un agente di polizia che sarà “decorato” .

Si tratta di un “atto antisemita che attacca un luogo sacro alla Repubblica”, che “ci tocca tutti nel profondo”, ha affermato il ministro in una conferenza stampa nei pressi della sinagoga di Rouen.

Il signor Darmanin ha anche denunciato “numerose violenze (…) inaccettabili, spregevoli” contro gli ebrei di Francia.

L’autore dell’incendio, che ha poi minacciato la polizia con “un coltello estremamente grosso”, era “un individuo particolarmente pericoloso, particolarmente violento”, ha detto.

Tuttavia non era noto “né ai dossier di intelligence sulla radicalizzazione, cioè non era nel dossier S, né ai servizi di polizia”, ha detto.

“Spinto da cattive intenzioni”

Dopo che gli è stato rifiutato il permesso di soggiorno “per stranieri malati”, è stato soggetto all’obbligo di lasciare il territorio (OQTF) emesso dalla prefettura, ha detto il ministro, congratulandosi con il prefetto per questa decisione.

L’OQTF non era tuttavia “applicabile”, a causa di un ricorso “avviato” dinanzi ai tribunali amministrativi in ​​merito al rifiuto del permesso di soggiorno, ha indicato il ministro.

L’uomo, di origine algerina, “evidentemente con cattive intenzioni sul territorio nazionale”, era inserito nel dossier di ricercato da “alcune settimane”, secondo Darmanin.

“Se fosse stato arrestato, avremmo messo questa persona in un centro di detenzione amministrativa per la deportazione nel suo paese di origine”, ha detto.

Il ministro, che ha parlato accanto al sindaco di Rouen Nicolas Mayer-Rossignol, al prefetto della Normandia Jean-Benoît Albertini e alla presidente della comunità ebraica di Rouen Natacha Ben Haïm, ha elogiato “il coraggio” del “giovane poliziotto di 25 anni”. vecchio deputato” dopo aver sparato all’aggressore venerdì mattina.

“Estremamente coraggioso”

“Sarà decorato dalla Repubblica”, ha detto Darmanin, presentandosi come “il ministro degli Interni della fermezza”.

Il giovane poliziotto “ha usato la sua arma amministrativa e voglio dire che ha fatto bene a farlo”.

“Era estremamente coraggioso, estremamente professionale. (…) Possiamo immaginare che se qualcuno fosse stato vicino a questo luogo alle 6:30, (l’individuo armato) avrebbe potuto continuare la sua folle caccia”, ha ripetuto. “Questo giovane agente di polizia ha salvato vite umane.”

(afp)

-

PREV un corteo delocalizzato, sotto il segno dell’Olimpismo e dell’80° anniversario della Liberazione
NEXT Un anno dopo l’implosione del Titano, le sconvolgenti rivelazioni di James Cameron