“Sta accadendo qualcosa”: la nostra Giuria parla 24 ore prima dell’ingresso dei Red Devils a Euro 2024

-

I Red Devils affronteranno la Slovacchia questo lunedì per lanciare il loro Euro 2024. Un incontro che incuriosisce la nostra giuria sportiva RTL, che introduce questo incontro 24 ore prima del calcio d’inizio.

Non dovremo aspettare ancora molto prima di vedere i Red Devils a Euro 2024. La nostra Nazionale inizierà il suo torneo il 17 giugno, a partire dalle 18, con la partita contro la Slovacchia. Come per ogni partita del Belgio, abbiamo chiesto alla nostra giuria sportiva RTL di prefazione alla partita.

“Qualcosa sta succedendo”

Per Alexandre Braeckman non c’è motivo di preoccuparsi. “Sono abbastanza fiducioso, a dire il vero”dice anche il nostro giornalista. “Dall’inizio del rally sta succedendo qualcosa di buono attorno a questa Nazionale. Ci sentiamo pronti, che i giovani hanno voglia di fare qualcosa e che i giocatori più anziani hanno svolto bene il loro ruolo di allenatori”.poi stima.

Tanti elementi che sembrano dargli fiducia. “Non vedo troppi pericoli da parte slovacca, dopotutto la prudenza non è mai troppa. Onestamente lo sento abbastanza bene”., conclude. Un’opinione che Vincenzo Ciuro, responsabile sportivo di RTL Belgio, condivide in parte. “Sono curioso di vedere come questa nuova generazione prenderà il testimone da questa generazione d’oro. Sono talentuosi, ma giovani, inesperti. Vivranno il loro primo torneo importante e sono curioso di vedere come risponderanno alla pressione questa fase a gironi”, lui spiega.

“Dobbiamo iniziare subito”ritiene dal canto suo Silvio Proto. “Non abbiamo scelta, devi prendere fiducia, devi iniziare bene. Avrai il possesso palla, dovrai scendere in campo da conquistatore, con molta determinazione. Siamo i favoriti, dobbiamo prendere il gioco sul nostro conto”poi dettaglia l’ex Red Devil, che non è preoccupato prima di questa partita.

La chiave della partita

Silvio Proto è fiducioso, ma resta cauto, convinto che la Slovacchia non debba essere vista come un avversario facile. Vuole soprattutto essere rassicurato dalla difesa, che dovrà gestire le riconversioni offensive avversarie. Il che lo rassicura, ovviamente. “E’ una squadra che gioca con un muro compatto e molta aggressività, con giocatori che vanno veloci in contropiede”, analizza l’ex portiere. Per lui i difensori belgi dovrebbero potersela cavare. “Mi tranquillizzo quando vedo la difesa, perché non abbiamo gente lenta. Questo mi spaventa meno che se avessimo giocato con Witsel o Vertonghen a 4 dietro. Se giochiamo a 4 con Debast, Castagne ecc., tu comunque avere velocità”, si rallegra. Si aspetta il dominio belga, ma crede che coprire gli spazi sarà la chiave della partita.

Per Vincenzo Ciuro sarà la difesa dei Red Devils a dover rispondere e rassicurare in questo primo incontro del torneo. “Attenzione alla difesa, che sarà abbastanza sperimentale e inesperta”sottolinea il nostro commentatore. “A parte Castagne, sono solo 35 presenze insieme. Sono poche, ma per Debast, De Cuyper e Casteels dimostrare di avere un livello internazionale sarà un primo vero test”precisa poi, ammettendo di sperare in un rapido ritorno di certi capitani, come Jan Vertonghen o Axel Witsel.

Per Alexandre Braeckman, al centro dei dibattiti ci sarà proprio uno slovacco: Stanislav Lobotka. Il centrocampista del Napoli è un giocatore importante e secondo il nostro giornalista il suo caso dovrà essere gestito particolarmente bene. “Se lo blocchiamo bene, a priori, in termini offensivi, avranno delle lacune, se lo blocchiamo bene, andrà bene”sottolinea, stimando che il Belgio dovrà combinarsi bene anche sulle fasce per creare spazi per Romelu Lukaku.

Il giocatore da seguire

Per Vincenzo Ciuro c’è un altro dato evidente. “Kevin De Bruyne!”esclama il nostro responsabile sportivo. “Lo abbiamo lasciato ai Red Devils durante questo Mondiale deludente in Qatar, dove il ‘KDB’ si lamentava ed era infastidito dal livello dei suoi compagni e dalla qualità di questa squadra belga. Viene da una stagione non proprio speciale , a lungo infortunato ma spesso decisivo Questo è il paradosso di questa squadra belga, che resta il nostro elemento migliore, questa è una certezza.Lui continuò.

Silvio Proto nomina anche il nostro maestro del centrocampo. “Dovrà portare la squadra alle sue spalle e imporre il ritmo nel possesso palla“, giudica l’ex Red Devil, che si affida a Onana anche per la gestione dei momenti senza palla. Infine, per Alexandre Braeckman, è Romelu Lukaku che può essere l’elemento chiave dell’incontro. “È il nostro tipo di capitano non ufficiale.”dice il nostro giornalista. “È un giocatore perfetto per rompere la barriera slovacca, può lanciare il suo torneo, assumere il suo status, come ha già fatto in altri tornei”spiega, sottolineando anche Doku come un’arma potente. “Contro di lui gli slovacchi balleranno per qualche minuto e sarà piacevole da vedere” scherza.

Risposta, ovviamente, il 17 giugno dalle 18:00!

Giuria RTL Sports Euro 2024 Red Devils

-

PREV cosa dicono le testimonianze di sette donne
NEXT i ministri uscenti mantengono lo stesso stipendio?