Il piano B per la tramvia sarebbe potuto costare meno di 8,4 miliardi di dollari, rivela Marchand

Il piano B per la tramvia sarebbe potuto costare meno di 8,4 miliardi di dollari, rivela Marchand
Il piano B per la tramvia sarebbe potuto costare meno di 8,4 miliardi di dollari, rivela Marchand
-

Alcune settimane prima della presentazione delle conclusioni della Caisse de dépôt et placement du Québec (CDPQ) Infra, Bruno Marchand ha rivelato giovedì che il suo piano B per costruire internamente la tramvia sarebbe potuto costare meno di 8,4 miliardi di dollari. Agli occhi dell’opposizione municipale, il sindaco del Quebec ha dimostrato una grande “goffaggine politica” in questa saga.

Nell’autunno del 2023, poco prima che il governo Legault mettesse in pausa la tramvia, il sindaco propose un piano B in cui il Comune sarebbe stato il project manager del megaprogetto.

All’epoca, Marchand aveva proposto un budget di 8,4 miliardi di dollari per la sua tramvia, precisando che questa somma comprendeva 2,1 miliardi di dollari in caso di imprevisti e possibili superamenti dei costi.

Giovedì, il sindaco ha precisato per la prima volta che una somma di 1,8 miliardi di dollari è stata riservata, nell’ambito del bilancio complessivo, anche a diversi sviluppi come lo spostamento delle reti tecniche urbane, la piantumazione di alberi o anche la costruzione di parchi.

Non “prendere scorciatoie”

Se escludiamo gli sviluppi “faccia a facciata”, il costo della componente “trasporto” del tram sarebbe quindi compreso tra 4,5 e 6,6 miliardi di dollari anziché gli 8,4 miliardi di dollari ipotizzati.

Il sindaco Marchand avrebbe fatto meglio a menzionare questa fascia di prezzo per riuscire a “vendere” politicamente il suo progetto alternativo al governo?

“Non sarebbe cambiato nulla”, ha risposto il principale interessato. Loro (il governo) ci hanno detto che non credevano che fosse possibile farlo con 8,4 miliardi di dollari. Non penso che a 6G$ li avremmo convinti o che avrebbe cambiato il risultato. Allo stesso tempo, non voglio essere un venditore che taglia gli angoli. Voglio presentare i fatti alla gente (…) Non mentirò alla gente. »

Critiche a Villeneuve

Questa uscita ha suscitato nuove critiche da parte del leader dell’opposizione al municipio del Quebec, Claude Villeneuve. Quest’ultimo ha parlato di “completo fallimento” e di “goffaggine politica” del sindaco.

“Bruno Marchand ha spiegato molto male l’intero aumento, tanto che – nella mente del pubblico – la cifra rimasta era di 12-13-14 miliardi. Abbiamo sentito anche i ministri Jonatan Julien e Geneviève Guilbault riutilizzare recentemente queste cifre», ha dichiarato per primo il leader del Quebec.

Villeneuve ha ricordato che il sindaco ha aspettato diversi giorni prima di confermare che l’importo di 8,4 miliardi di dollari comprendeva una riserva per imprevisti di 2,1 miliardi di dollari. Questa vaghezza ha contribuito ad alimentare la falsa voce secondo cui il progetto non conteneva alcuna riserva, ha lamentato l’avversario.

-

PREV Villeneuve-sur-Lot. Da Brest a Banyuls in bicicletta a beneficio di “un sogno, un sorriso”
NEXT Riunione di lavoro tra il prefetto dell’Hérault e il sindaco