“i soldati israeliani ridevano mentre mi colpivano”

“i soldati israeliani ridevano mentre mi colpivano”
“i soldati israeliani ridevano mentre mi colpivano”
-

La visualizzazione di questo video potrebbe comportare l’inserimento di cookie da parte dell’operatore della piattaforma video a cui verrai indirizzato. Dato il rifiuto del deposito di cookie che hai espresso, per rispettare la tua scelta, abbiamo bloccato la riproduzione di questo video. Se desideri continuare e riprodurre il video, devi darci il tuo consenso facendo clic sul pulsante qui sotto.

Riproduci video

Leggi più tardi Google News suddividere

Facebook Twitter E-mail Copia link

mandare

Tempo di lettura: 2 minuti.

Accesso libero

Nuovo errore da parte dell’esercito israeliano. In Cisgiordania, secondo le dichiarazioni dell’esercito di domenica, in Cisgiordania, i soldati dell’IDF hanno legato un palestinese ferito al cofano di un veicolo militare durante un’operazione a Jenin, ammettendo che i soldati avevano infranto le regole dell’esercito.

Leggi anche

Reportage Tra i palestinesi in Cisgiordania: “Non siamo sicuri da nessuna parte”

Abbonato

Leggi più tardi

Le immagini di questa scena avvenuta sabato 22 giugno sono diventate virali e mostrano un uomo, visibilmente ferito, legato al cofano di una jeep che passa in una strada relativamente stretta. Gli utenti di Internet hanno accusato l’esercito israeliano di usarlo come “scudo umano”.

Secondo fonti mediche si tratta di Moujahid Raed Abbadi, 24 anni, un giovane del campo profughi di Jenin ma che si trovava occupato con i parenti a Jabriyat, tra Burqin e Jenin, nel nord della Cisgiordania.

“Durante le operazioni antiterrorismo per arrestare i sospetti ricercati nella regione di Wadi Burqin, i terroristi hanno aperto il fuoco sulle truppe”ha detto l’esercito.

Durante questo scontro a fuoco tra soldati e persone armate, l’esercito israeliano lo spiega“Uno dei sospettati è stato ferito e arrestato”.

“Mi hanno calpestato la testa”

È stato «addetto» al veicolo nell’ambito del suo arresto, spiega l’esercito, precisando che l’arresto è stato effettuato “in violazione degli ordini e delle procedure operative standard”.

“Il comportamento delle truppe nel video (…) non è conforme ai valori” dell’esercito israeliano, aggiunge nello stesso comunicato, precisando che verrà condotta un’indagine.

Secondo l’esercito, l’uomo legato al veicolo è stato successivamente trasferito alla Mezzaluna Rossa palestinese per ricevere le cure mediche necessarie.

Moujahid Raed Abbadi ha spiegato all’AFP di essere stato ferito da colpi di arma da fuoco e di essere rimasto incapace di muoversi per più di due ore dietro un veicolo militare israeliano.

Leggi anche

Testimonianza “Tala, quando Israele viola il diritto internazionale, mi oppongo; potresti anche opporti alle azioni di Hamas? »

Abbonato

Leggi più tardi

“Quando loro (i soldati, ndr) si sono avvicinati a me, mi hanno calpestato la testa, mi hanno colpito in faccia, sulle gambe o sulle mani, che erano ferite. Ridevano mentre mi colpivano.”lui dice.

Ha precisato che questi soldati lo avevano ” sollevato “, “gettato a terra”Poi “gettato sul cofano di una jeep” che allora era caldo secondo lui.

I medici dell’ospedale Ibn Sina di Jenin hanno confermato all’AFP che Moujahid Raed Abbadi era in cura presso l’ospedale.

Moujahid Raed Abbadi “ha una frattura” et “lesioni”è stato “operato con urgenza” e dovrà esserlo di nuovo, secondo Bahaa Abou Hammad, chirurgo dell’ospedale.

“Ha un’ustione sulla schiena, dal collo alla parte bassa della schiena”Ha aggiunto.

In Cisgiordania la violenza si intensifica

La città di Jenin e i campi profughi circostanti sono da anni teatro di scontri tra l’esercito israeliano e gruppi armati palestinesi.

Il livello di violenza in Cisgiordania, che era già elevato prima che scoppiasse la guerra nella Striscia di Gaza tra Israele e Hamas il 7 ottobre dopo un attacco senza precedenti da parte del movimento islamico palestinese sul suolo israeliano, da allora non ha fatto altro che intensificarsi.

Leggi anche

Narrativa Ariel University, simbolo della colonizzazione israeliana in Cisgiordania nel 2012

Abbonato

Leggi più tardi

Secondo le autorità palestinesi, in questo territorio occupato da quasi 60 anni, almeno 553 palestinesi sono stati uccisi da soldati o coloni israeliani dallo scoppio della guerra a Gaza.

Secondo un conteggio dell’AFP basato su dati ufficiali israeliani, gli attacchi palestinesi hanno ucciso almeno 14 israeliani in Cisgiordania nello stesso periodo.

A cura di Le Nouvel Obs con AFP

A questo proposito Conflitto israelo-palestinese

Argomenti associati all’articolo

-

PREV Missione segreta e organizzata… La disinformazione infuria dopo il tentativo di assassinio di Trump
NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie