Ritorna la Fiat Panda, con un delizioso look retro-futuristico che nasconde una tecnica già conosciuta

Ritorna la Fiat Panda, con un delizioso look retro-futuristico che nasconde una tecnica già conosciuta
Ritorna la Fiat Panda, con un delizioso look retro-futuristico che nasconde una tecnica già conosciuta
-

La Fiat torna sul mercato delle compatte con la Panda. O meglio il Grande Panda. C’è da dire che dove il vecchio era lungo 3,65 m, il nuovo misura… 34 cm in più! La ragione ? è uno stretto cugino tecnico della nuova Citroën C3 e Opel Frontera. Anche per questo adotta uno stile unico da piccola avventuriera, che in un certo senso la avvicina alla primissima generazione, già “con le gambe alte”. È anche a quest’ultimo che fa riferimento il nuovo modello, con i suoi angoli marcati, ma anche da una serie di piccoli dettagli di design. Il frontale, ad esempio, con i suoi fari pixellati che ricordano gli “anni Ottanta”, ma anche il logo Fiat decentrato come al lancio della linea. Ma la nuova adotta anche una moltitudine di dettagli che la rendono unica, come le firme Panda e Fiat impresse in rilievo rispettivamente sulle portiere e sul portellone. Oppure i cerchi dal design unico. Senza dubbio, il piccolo italiano è il più impertinente dei tre cugini!

Colori scintillanti, cerchi unici e firma Panda: l’italiana si prende cura del suo stile! ©Fiat

Motori conosciuti

La Fiat non ha ancora rivelato ufficialmente tutti i dettagli tecnici del suo nuovo modello. Ma poiché è costruito sulla stessa piattaforma STLA Smart di C3 e Frontera, e la società madre Stellantis è diventata paladina delle economie di scala, i motori sono un segreto di Pulcinella. Quindi, salvo grosse sorprese, questa Grande Panda dovrebbe offrire la scelta tra un motore benzina 1.2l Turbo da 100 CV, una variante ibrida di quest’ultimo e, ovviamente, una versione elettrica con motore da 113 CV e batteria da 44 kWh. Tutto ciò dovrebbe esserci confermato rapidamente, così come il design dei suoi interni.

Anche le luci verticali in posizione bassa e la grande scritta Panda sono richiami al modello originale. ©Fiat

Grande Panda, Pandina… Panda?

Da notare anche che il nuovo nome del modello fa riflettere. Il suo nome ufficiale è Grande Panda, ma sugli stemmi presenti sulla vettura è presente solo la denominazione Panda. Strano, visto che la Fiat, giustamente, la scorsa primavera ha ribattezzato Pandina il suo “vecchio” modello (che quindi continuerà ad esistere) per evitare qualsiasi confusione con la nuova generazione. Potrebbe questo lasciare spazio ad una futura Panda “semplicemente”? Un modello del concept Fiat Centoventi del 2019, ad esempio, che il produttore ci ha poi annunciato come il degno discendente del suo modello storico? Forse. Ma tutto questo risale a prima della fusione con Stellantis, che rimescolava notevolmente le carte e la strategia del marchio italiano. Quindi aspetta e vedi…

-

NEXT Il marchio potrà ancora salvare la sua corona?