Gaffofeu, sensibilizzando questo sabato sui rischi degli incendi boschivi a Nîmes

-

Gaffofeu, il villaggio antincendio boschivo, il primo nel Gard. È rafforzare la cultura del rischio in termini di incendi boschivi o vegetazione in casa. Laboratori divertenti, mostre, dibattiti e discussioni attorno a un grande rischio nel Gard. Destinatari: bambini ma anche famiglie. Questa operazione è musicata da IFO-RME (l’Istituto francese dei grandi rischi e dei formatori in materia di protezione dell’ambiente) è iniziato mercoledì ad Alès, sarà sabato a Nîmes ed è stato questo giovedì alla Grande Combe,

Sotto le tende piazzate in Place Jean Jaurès di fronte all’imponente chiesa di Grand Combe, i partner istituzionali o associativi di Gaffofeu, preparo la valigia – in caso di incendio con la croce rossa, identifico i maggiori rischi con la prefettura, perquisizioni per le cause dell’incendio con la gendarmeria ma sempre al vertice della grande scala i vigili del fuoco del Gard. Gli adolescenti si affollano attorno a Yanis, un soldato del fuoco che manifesta con una lancia. Successo assicurato”attenzione alla pressione“Egli ha detto” questa è quella che noi chiamiamo lancia avvolgitubo rotante, la useremo per innaffiare i bordi, fare raffreddare bene per evitare una ripresa del fuoco“.

caricamento

In 70 anni, la superficie forestale del Gard è raddoppiata. Oggi copre il 50% del territorio con circa 289.317 ettari. Stabilire un buon comportamento e ridurre la vulnerabilità delle popolazioni. La tendopoli si trasferirà questo sabato a Nîmes con 14 laboratori. Punto d’incontro: Esplanade Charles de Gaulle dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 17:00.

Discussione nel camion. ©Radio Francia
L Labastrou

Gaffeofeu è anche la memoria del fuoco

La cultura del rischio incendi boschivi ravviva anche i ricordi. Siamo nel 1985 vicino a Portes (nelle Cévennes), un gigantesco incendio che coprì 10.000 ettari e bruciò 4.000 ettari di foresta. René Doussière (che all’epoca non era sindaco del villaggio) ha condiviso i suoi ricordi con gli scolari. “Ricordiamo tutti questo incendio che risale a 40 anni fa.“lui ricorda”i più piccoli devono impararlo e stare attenti a ciò che accade intorno a loro nella forestaT”.

caricamento

René Doussière, ex sindaco di Portes (Gard).
René Doussière, ex sindaco di Portes (Gard). ©Radio Francia
L Labastrou
Un Dangel dello SDIS du Gard.
Un Dangel dello SDIS du Gard. ©Radio Francia
L Labastrou

-

PREV Kevin Labarre, condannato per un omicidio a Mouscron, dovrà scontare in carcere una pena lavorativa per possesso di droga
NEXT Gabriel Attal assicura che Emmanuel Macron resterà presidente “qualunque sia il risultato”