Un nuovo strumento di salute mentale per la depressione postpartum

Un nuovo strumento di salute mentale per la depressione postpartum
Un nuovo strumento di salute mentale per la depressione postpartum
-

Secondo l’Osservatorio per l’educazione e la salute dei bambini, i problemi di tristezza, ansia o sintomi depressivi durante la gravidanza sono tra le complicazioni più comuni tra i futuri genitori. Si stima che tra il 10% e il 25% dei genitori ne siano colpiti e questa percentuale è salita al 37% dall’inizio della pandemia.

Il nuovo strumento gratuito disponibile online chiamato “You, Me, Baby” offre strategie, videoclip e fumetti affinché i genitori possano prendersi cura di sé e “prendersi meglio cura del proprio bambino”.

Questo strumento è mirato specificamente al periodo che va dalla gravidanza fino al primo compleanno del bambino. È stato sviluppato da ricercatori e professionisti dei servizi sanitari e sociali.

In un comunicato stampa del gabinetto del ministro Carmant, si specifica che lo strumento potrà in particolare “servire come complemento clinico ad altri servizi offerti nel trattamento della depressione postpartum e nella gestione dello stress associato alla genitorialità”. È indicato che circa 9.000-13.000 donne del Quebec sono state colpite da depressione postpartum nel 2023. Tra coloro che hanno ricevuto una diagnosi di depressione postpartum, dal 30% al 60% presenterebbe sintomi nel periodo prenatale, ma pochissime donne tendono a cercare aiuto.

“Toi, Moi, Bébé” è un progetto frutto del Piano d’azione interministeriale sulla salute mentale 2022-2026 che mira in particolare a integrare gli interventi digitali nei servizi di salute mentale. Fa anche parte del Piano d’azione perinatale e per la prima infanzia 2023-2028.

I contenuti sanitari della stampa canadese ricevono finanziamenti attraverso una partnership con la Canadian Medical Association. La Stampa Canadese è l’unica responsabile delle scelte editoriali.

-

NEXT Crack e cocaina stanno esplodendo in Svizzera e questo si spiega