Mini-ospedale privato a Lévis: “troppo lontano” per la popolazione del Quebec, ritiene il deputato Vanier

Mini-ospedale privato a Lévis: “troppo lontano” per la popolazione del Quebec, ritiene il deputato Vanier
Mini-ospedale privato a Lévis: “troppo lontano” per la popolazione del Quebec, ritiene il deputato Vanier
-

Il mini-ospedale geriatrico privato che verrà costruito alla fine a Lévis è “troppo lontano” per i cittadini del Quebec, sottolinea il deputato Mario Asselin. La gente della North Shore non andrà a Chaudière-Appalaches per ricevere cure, a suo avviso.

È il settore Lévis ad essere stato selezionato per la costruzione del mini-ospedale specializzato nell’assistenza agli anziani nella grande regione del Quebec, secondo il bando di gara pubblicato il 7 maggio.

“Sì, è troppo lontano”, ha detto deluso l’eletto Vanier. “Il Quebec è pronto per un mini-ospedale privato. Non vogliamo arrenderci”, ha aggiunto, sostenendo che con i suoi colleghi sta “lavorando su scenari alternativi” per la North Shore.

A metà tra un gruppo di medicina di famiglia (GMF) e un ospedale, “i mini-ospedali annunciati forniranno cure speciali agli anziani e offriranno ricoveri di breve durata”, indica il Ministero della Salute. Il responsabile del settore ponti è nel mirino del Ciusss.

Dubé sulla difensiva

Mercoledì mattina il ministro della Salute, Christian Dubé, ha provato a rimettere il dentifricio nel tubetto. Egli sostiene che il CIUSSS de Chaudière-Appalaches ha semplicemente il mandato di gestire la gara d’appalto.

“Abbiamo chiesto a una struttura di Chaudière-Appalaches di guidare il processo”, ha affermato Dubé, lasciando dubbi sul luogo esatto in cui sarà costruito il mini-ospedale privato. “Per il momento non c’è nulla di deciso su come sarà a Lévis, Saint-Georges de Beauce o Quebec.”

Tuttavia, il bando di gara del CIUSSS de Chaudière-Appalaches sottolinea, nero su bianco, che “il centro ambulatoriale geriatrico deve essere integrato nei servizi esistenti nel settore Alphonse-Desjardins con una visione di complementarità del paniere di servizi”.

Felice sulla South Shore

Anche i deputati della South Shore hanno avuto difficoltà a nascondere la loro gioia in seno all’Assemblea nazionale.

L’eletto del Beauce-Nord, Luc Provençal, ha affermato che si tratta di “un’ottima notizia” per il settore.

“Se riusciamo a migliorare l’offerta dei servizi nella nostra regione, penso che sia eccellente”, ha osservato, confermando che con i suoi colleghi della sponda sud hanno fatto delle rimostranze per ottenere il mini-ospedale. “Volevamo essere presi in considerazione”, ha detto.

La ministra e deputata di Chutes-de-la-Chaudière, Martine Biron, ha riferito che “stanno arrivando annunci” per la sua regione.

“So che la notizia è buona per la nostra regione e anche per il grande Quebec”, ha detto, confermando di aver lavorato affinché la South Shore ottenesse il progetto. “Lavoriamo sempre per migliorare la South Shore.”

-

PREV Nelle immagini, nelle immagini. Queste coppie si sono sposate questo mese nel Giura
NEXT Acqua potabile e manutenzione stradale, priorità per il comune di Saint-Paul-sur-Ubaye