Processato per l’incendio di un edificio a L’Aigle nel febbraio 2022, viene assolto

Processato per l’incendio di un edificio a L’Aigle nel febbraio 2022, viene assolto
Processato per l’incendio di un edificio a L’Aigle nel febbraio 2022, viene assolto
-

L’edificio al 6 di rue de l’Abreuvoir-Saint-Martin, a L’Aigle (Orne), è andato in fumo la mattina presto in seguito a un incendio il 13 febbraio 2022. Un uomo di 29 anni era sospettato di aver deliberatamente dato fuoco all’appartamento del suo compagno, provocando questa catastrofe.

Leggi anche: Normandia. Cinque persone scappano in tempo dall’incendio di un appartamento a L’Aigle

Il giorno prima aveva forato tutte e quattro le gomme dell’auto della compagna, nel contesto della loro separazione. Gli unici fatti che ammette durante il processo del 4 aprile 2024: nega di essere l’autore dell’incendio. Sicuramente un vicino lo ha visto uscire di casa intorno alle 5,30, ma né il telefono né la videosorveglianza hanno permesso di formulare un’ipotesi solida. Anche i diversi esperti non hanno condiviso la stessa versione, se l’incendio sia stato accidentale o intenzionale.

Irregolarità nelle indagini

Ma soprattutto l’avvocato dell’imputato, Me Gabriel Dumenil, aveva sollevato conclusioni di nullità del procedimento, ritenendo che l’indagine fosse viziata da irregolarità.

Conclusioni arrivate al tribunale, che ha pronunciato le sue deliberazioni questo giovedì 23 maggio: l’uomo è quindi assolto dall’incendio scoppiato nell’edificio e non dovrà quindi risarcire i 700mila euro di danni. È stato riconosciuto colpevole di danneggiamento degli pneumatici, con esenzione dalla pena, ma dovrà risarcire l’ex moglie per una somma di 400 euro.

-

PREV Campionati francesi di nuoto. A che ora e su quale canale guardare la finale di oggi?
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India