Chi è Ademola Lookman, l’eroe dell’Atalanta che l’Inghilterra si è lasciata scappare

Chi è Ademola Lookman, l’eroe dell’Atalanta che l’Inghilterra si è lasciata scappare
Chi è Ademola Lookman, l’eroe dell’Atalanta che l’Inghilterra si è lasciata scappare
-

Ci aspettavamo Charles De Ketelaere, invece è stata Ademola Lookman a vivere la sua giornata di gloria mercoledì nella finale di Europa League. Il nazionale nigeriano ha segnato una tripletta regalando il titolo all’Atalanta, campione d’Europa per la prima volta nella sua storia, battendo né più né meno il Bayer Leverkusen, campione tedesco imbattuto, caduto per la prima volta in questa stagione.

Un’infanzia difficile

Prima di diventare l’eroe di un intero club, la vita del 26enne attaccante non è stata sempre facile. Da bambino, prima di approdare al Charlton Athletic, viveva con la famiglia alla periferia di Londra, in una delle zone più disagiate. “Mia madre faceva lavori precari, era difficile perché il frigorifero era sempre vuoto. Andavo spesso a mangiare con gli amici.”

Per questo sua madre è diventata per lui un riferimento : “mi ha insegnato cosa significa la parola sacrificio, le sono molto grato. Non si è mai lamentata né ha mostrato segni di debolezza”, ha dichiarato ai media inglesi. In questo contesto complesso, il calcio, come in tante altre storie, è diventato il suo sbocco. Fin da piccolo impressiona per la sua vivacità e facilità tecnica. Tratti che hanno spinto Charlton a mettere gli occhi su di lui nel 2014.

Ecco perché la vittoria dell’Atalanta in Europa League è una buona notizia per l’Anderlecht (o per l’Unione)

Campione del mondo con l’Inghilterra e finalista CAN

Al Charlton FC completa la sua formazione e diventa una delle giovani promesse del calcio inglese. Nel 2017 viene convocato dai Tre Leoni per disputare il Mondiale Under 20 in Corea del Sud. Lookman sta disputando un torneo fantastico ed è uno dei grandi giocatori dell’incoronazione dell’Inghilterra. Durante la competizione, ha iniziato sei delle sette partite e ha segnato tre gol.

Successivamente, ha atteso per anni con impazienza la convocazione nella nazionale maggiore, ma, non avendola ricevuta, ha deciso di giocare per la Nigeria nel 2022. Nell’inverno del 2023, il nigeriano era in Costa d’Avorio per la Coppa d’Africa. Nazioni, dove si è rivelato ancora una volta decisivo in un grande torneo internazionale. Ademola Lookman segna agli ottavi (una doppietta) e ai quarti. Alla fine la Nigeria ha perso la finale contro la nazione ospitante, ma Ademola è rimasto uno dei migliori marcatori del torneo, con un totale di tre gol in sei partite.

Ha segnato al suo debutto in Premier League e Bundesliga

Ha fatto il suo debutto il 15 gennaio 2017 in Premier League e ha segnato un gol nella sua prima apparizione contro il Manchester City, nella vittoria per 4-0 dell’Everton. Mentre l’Everton è in vantaggio per 3-0 contro il Manchester City di Pep Guardiola, Koeman inserisce il giovane attaccante nei minuti di recupero. In tre minuti Ademola trova la rete, segnando il quarto gol dei suoi. Ad oggi, questa rimane la sconfitta più pesante di Guardiola in Premier League. “È stata un’emozione incredibile segnare contro il Manchester City, voglio vivere altri 100 momenti così nella mia carriera”ha detto all’Independent.

Un’impresa che ha ripetuto durante il suo prestito all’RB Lipsia (stagione 2017-2018). Meno di dieci minuti dopo la sua prima presenza contro il Mönchengladbach, ha segnato il gol della vittoria per il suo club (0-1).

Europa League: gli Invicibles del Leverkusen abbattuti da Ademola Lookman

Un susseguirsi di prestiti prima della consacrazione

Ademola Lookman ha iniziato la sua carriera in modo promettente al Charlton Athletic nei campionati inferiori inglesi. Il suo talento ha subito attirato l’attenzione dell’Everton, dove ha scoperto la Premier League e la Coppa dei Campioni. Tuttavia, ha lottato per affermarsi permanentemente con i Toffees.

Nel gennaio 2018, Lookman è stato ceduto in prestito all’RB Leipzig, dove ha avuto una stagione di successi segnando cinque gol in undici presenze. Tornato all’Everton non conferma le sue buone prestazioni. Infortunato durante la preparazione e costretto a saltare l’inizio della stagione, ha segnato un solo gol in 24 partite in tutte le competizioni. Di conseguenza, l’Everton ha venduto l’attaccante al Lipsia nell’estate del 2019 per 18 milioni di euro. Il suo investimento però non viene ammortizzato, perché non convince nemmeno in Germania. Dopo 13 presenze senza gol, viene nuovamente ceduto in prestito, questa volta all’Inghilterra, prima al Fulham (34 partite per quattro gol) poi al Leicester la stagione successiva (42 partite, otto gol).

Nell’agosto 2022, Lookman lascia il Lipsia per scoprire un nuovo campionato, la Serie A. L’Atalanta Bergamo spende quasi 15 milioni di euro per ingaggiarlo, e oggi il nazionale nigeriano finalmente brilla. Lookman segna 30 gol in 76 presenze in tutte le competizioni e regala all’Atalanta il primo titolo in 61 anni.

Una tripletta che ricorda un altro scudetto per l’Atalanta

Ademola Lookman ha inciso il suo nome nella storia del calcio europeo diventando il primo giocatore a segnare una tripletta in una finale di Europa League. È interessante notare che questa impresa fa eco all’unico titolo importante dell’Atalanta, la Coppa Italia del 1963. In quella finale, vinta 3-1 contro il Torino, anche l’attaccante Angelo Domenghini segnò una tripletta.

-

PREV calo dei volumi di vendita e dei prezzi
NEXT Chi è Yvonne Godard, da cui prende il nome una piscina nel 20° arrondissement di Parigi?