“Un vero spettacolo di suoni e luci”: a Saint-Victoret, l’elettrostatica messa in risalto da Georges Sitja

“Un vero spettacolo di suoni e luci”: a Saint-Victoret, l’elettrostatica messa in risalto da Georges Sitja
“Un vero spettacolo di suoni e luci”: a Saint-Victoret, l’elettrostatica messa in risalto da Georges Sitja
-

Il fisico Georges Sitja, riconosciuto per il suo lavoro al CNRS nel laboratorio “CiNAM” del campus universitario Luminy di Marsiglia, vi invita a immergervi nell’affascinante mondo dei nanooggetti e dei fenomeni elettrostatici. Appassionato di divulgazione scientifica, trasforma concetti complessi in esperienze accessibili e accattivanti per tutti.

Sarà presente all’Espace Ménestrel di Saint-Victoret dove terrà una conferenza sui fenomeni elettrostatici. Con una macchina ad alta tensione che genera fino a 35.0000 volt, Georges Sitja garantisce forti emozioni e dimostrazioni sorprendenti, tanto belle quanto interessanti. “Una macchina ad alta tensione da 350.000 volt può essere un vero spettacolo di suoni e luci“, spiega il ricercatore, promettendo di far rizzare i capelli sulle teste degli spettatori.

Conoscere la fisica attraverso la storia

Georges Sitja presenterà diverse macchine da lui stesso costruite, rivelando la semplicità e la bellezza dei meccanismi al lavoro. “La comparsa delle macchine d’influenza nella seconda metà del XVIII secolo dimostra che a quel tempo la comprensione dell’elettricità era molto avanzata.”, precisa, sottolineando l’importanza storica di queste scoperte.

Il pubblico sarà invitato ad avvicinarsi per osservare da vicino queste affascinanti dimostrazioni e comprendere meglio la bellezza concettuale di queste realizzazioni. Questa conferenza è un’opportunità unica per scoprire la scienza da una prospettiva divertente e spettacolare, apprendendo allo stesso tempo le basi e i progressi dell’elettrostatica.

Conferenza venerdì 24 maggio dalle 18,30 all’Espace Ménestrel di Saint-Victoret. ENTRATA LIBERA.

-

PREV Metroid Prime 4 su Nintendo | Un nuovo Zelda con la principessa al centro dell’attenzione
NEXT Apple vuole rendere l’intelligenza artificiale amichevole