La BMW sta vivendo un complicato ritorno alla Hypercar

La BMW sta vivendo un complicato ritorno alla Hypercar
La BMW sta vivendo un complicato ritorno alla Hypercar
-

25 anni dopo la sua ultima partecipazione a Le Mans, il ritorno della BMW (con WRT) nel 2024 si è rapidamente trasformato in una dura prova. Dalla seconda ora di gara, il numero 20 ha effettuato un primo passaggio nella ghiaia, con un testacoda di Marco Wittmann. Un semplice inconveniente prima di scontrarsi con il muro nell’ora successiva, alla curva Ford. Ritornando lentamente ai box, è tornata al box. Era rapidamente tre giri dietro, proprio mentre stava calando la notte.

LEGGI ANCHE. Conferme e abbandoni, ripercorriamo le prime ore di gara

“Un abbandono duro da digerire”

Scenario ancora più difficile per le altre Hypercar. Quando aveva 8 annie posizione, la Ferrari n. 15 di Dries Vanthoor è stata violentemente colpita dalla Ferrari n. 83 dell’AF Corse di Robert Kubica alle 22:35. Ha urtato contro il muro e la sua corsa si è interrotta bruscamente. Scioccato e con gli occhi spalancati, il pilota belga è uscito zoppicando. I danni alla rotaia furono tali che la collisione causò la prima safety car dell’edizione.

LEGGI ANCHE. Segui l’edizione 2024 in diretta con il commento

“Sappiamo quanto sia dura Le Mans, ma questo ritiro è difficile da digerireha reagito Andreas Ross, capo della BMW M Motorsport. Dovremo fare una gara migliore l’anno prossimo. Ora ci concentriamo sulle nostre auto che gareggiano in GT3. » Unico spiraglio di speranza, il numero 46 del team WRT è sul podio all’alba di questa categoria.

-

PREV Xavi Simons, nuova svolta
NEXT TDF. Tour de France – La 13a tappa, la rivincita di Arnaud Démare? Profilo di carriera