DIAGNA E IL SUO TEAM FORNISCONO I LORO RAPPORTI

DIAGNA E IL SUO TEAM FORNISCONO I LORO RAPPORTI
DIAGNA E IL SUO TEAM FORNISCONO I LORO RAPPORTI
-

Esercizio di trasparenza! Questo è ciò che i membri del Comitato Direttivo del Comitato Olimpico e Sportivo Nazionale del Senegal (CNOSS) hanno fatto sabato davanti alla stampa all’hotel Terrou Bi, esponendo sulla pubblica piazza le loro attività svolte durante le Olimpiadi 2021 – 2024 A poche settimane dai Giochi Olimpici di Parigi, dal 26 luglio all’11 agosto, e a meno di 1000 giorni dai Giochi Olimpici della Gioventù (YOG), la Federazione delle Federazioni si è ancora una volta sacrificata a questo tradizionale esercizio caro al movimento olimpico.

Bilancio positivo! Più di 1.100 miliardi spesi! Sei atleti con borse di studio olimpiche spettanti a 4000 dollari a trimestre. Senza nascondere altri 8 assegni rappresentanti tre mensilità della cosiddetta borsa di studio CAP 2024 spettante a 1000 euro al mese. Un rapporto di attività convalidato. I presidenti delle federazioni e dei gruppi sportivi che compongono il Comitato Olimpico e Sportivo Nazionale del Senegal (CNOSS) si sono impegnati in un esercizio di trasparenza, uno dei valori dell’olimpismo, a pochi giorni dai Giochi Olimpici di Parigi, in programma dal 26 luglio all’11 agosto. .

È stato questo sabato a Terrou Bi. Tuttavia, sono stati i Giochi Olimpici della Gioventù (YOG) ad occupare naturalmente un posto di rilievo nei dibattiti, in particolare i preparativi e altri progetti destinati a cambiare il volto delle infrastrutture senegalesi.

Sia a Dakar (stadio Iba Mar Diop, piscina olimpica, ecc.) che a Diamniadio e Saly Portugal che dovrebbero ospitare gli sport acquatici.

Così, rispettivamente, il segretario generale Seydina Oumar Diagne e il tesoriere Babacar Mokhtar Wade hanno esposto sulla pubblica piazza i resoconti di attività e finanziari, che sono stati adottati per acclamazione. Quanto all’ex due volte campione africano di Taekwondo e medaglia di bronzo ai Mondiali, Balla Dieye, direttore sportivo degli YOG, è tornato su diversi aspetti tecnici e ha fatto il punto sulla situazione degli atleti senegalesi che hanno già compostato il loro biglietto per Parigi2024.

Su questo punto che ovviamente sta a cuore ai presidenti delle Federazioni, ha puntato il cursore sui preparativi illustrando le misure prese dal presidente Mamadou Diagna Ndiaye e dal Cnoss per mettere gli “ambasciatori” del Senegal in ottime condizioni di soggiorno e performance nel paese di Marianne. Quanto basta per rassicurare i presidenti degli atleti già qualificati mettendo in campo il loro know-how nei tornei di qualificazione o nelle competizioni ufficiali come i campionati africani, i mondiali di alcune discipline come l’atletica leggera, la canoa kayak o altre. Si tratta di Louis François Mendy (atletica leggera), Bocar Diop (taekwondo), Combé Seck e Yves Bourhis (canoa kayak), Ndéye Binta Diongue (scherma) e Idrissa Keita (para-taekwondo) che hanno tutti ottenuto la qualifica sul campo. Per aver messo “l’atleta al centro delle sue preoccupazioni”, Mamadou Diagna Ndiaye può permettersi di esigere risultati invece di aspettare inviti e rimanere nello spirito di Pierre de Coubertin: “l’essenziale è parteciparvi. ‘ “Vogliamo che tutti i nostri atleti si qualifichino sul campo e non che vadano a Parigi attraverso le Wild Cards”, ha dichiarato il vicepresidente del Cnoss, coordinatore anche del COJOG, Ibrahima Wade che ha diretto i lavori. Da notare che la quota di qualificazione non è ancora completa poiché rimangono Mbagnick Ndiaye (judo) anche se è già qualificato grazie al suo ranking mondiale, Edmond Sanka (canoa kayak), Saly Sarr (atletica), Oumy Diop Steven Aimable (nuoto) o anche Abderrahmane Diao e Monica Sagna (judo).

Dopo la presentazione del rendiconto finanziario da parte dell’economo generale della Cnoss, Babacar Mokhtar Wade, il capo di gabinetto del ministro della Gioventù, dello Sport e della Cultura, Tanor Gningue, ha accolto con favore la perfetta collaborazione tra il suo dipartimento e la Cnoss. “Il Ministero della Gioventù, dello Sport e della Cultura è molto disponibile a lavorare a stretto contatto con voi. Inoltre, il Ministro vi incontrerà presto per discutere le principali direzioni dello sport in termini di infrastrutture, finanziamento dello sport ma anche e soprattutto sulla preparazione di Parigi 2024 e Joj Dakar 2026”, ha dichiarato Tanor Gningue.

-

PREV Schmeichel ha giocato la sua ultima partita con il club durante Anderlecht – Bruges? Ecco le probabili formazioni di Anversa – RSCA
NEXT VIDEO. Le lacrime di Toni Kroos per l’addio al Bernabéu con il Real tenuto a freno dal Betis