Pierre Richard (89 anni) approfitta dell’atteggiamento di Johnny Hallyday nei suoi confronti: “Mi ha detto…

Pierre Richard (89 anni) approfitta dell’atteggiamento di Johnny Hallyday nei suoi confronti: “Mi ha detto…
Pierre Richard (89 anni) approfitta dell’atteggiamento di Johnny Hallyday nei suoi confronti: “Mi ha detto…
-

Di Elsa Girard-Basset | Giornalista web

Durante la sua lunga carriera, Pierre Richard ha avuto l’opportunità di incontrare tutta l’élite dello spettacolo e persino un certo Johnny Hallyday. Di questo breve periodo insieme, l’attore ricorda soprattutto un viaggio negli Stati Uniti terminato brevemente, e le difficoltà incontrate nel recuperare la sua moto da una “Taulier” decisamente sempre spiritosa…

È uno degli ultimi sopravvissuti di un’era ormai passata, ma è ancora qui. A 89 anni, Pierre Richard sarà il protagonista del film “Fêlés” dal 28 agosto. Sempre attivo ed entusiasta, il nativo di Valenciennes non intende rallentare. Ma mentre sa di essere al tramonto della sua carriera e della sua vita, è sempre meno restio a raccontare aneddoti sul suo passato.

Va detto che Pierre Richard ha avuto a che fare con quasi tutti, da Lino Ventura a Jonathan Cohen, da Mireille Darc a Jane Birkin. Al culmine della sua arte negli anni ’70 e ’80, ha anche avuto qualche scappatella con lo stesso Johnny Hallyday, attorno alla loro comune passione per gli Stati Uniti e le belle motociclette.

Pierre Richard racconta il suo aneddoto con Johnny Hallyday

Ospite sul set di “CA Vous”, anche la spalla di Gérard Depardieu ha parlato di questo periodo della sua vita e di Johnny, che non era necessariamente molto corretto con la sua moto!

Ho passato molto tempo con lui. Era il mio periodo rock, era il mio periodo Harley, visto che ne avevo una, e infatti me la comprò a Miami.

Leggi anche

Sylvie Tellier incassa Johnny Hallyday: “Mi stavo truccando, lui arriva e…”

Li ho dovuti lasciare perché poi sarebbero andati in Colorado e lui mi ha detto: “Non preoccuparti per la tua moto, te la riporto dopo”. Un mese dopo è tornato, mi ha restituito la moto e due mesi dopo sono andato in una libreria e ho visto il libro sul suo viaggio negli Stati Uniti.

Lo compro e lo vedo, in seconda pagina, sulla mia moto. Continuo e nella terza pagina lo vedo nelle Montagne Rocciose, ancora sulla mia moto. Proseguo e poco più avanti era nel Montana, sempre sulla mia moto. Quando me lo ha restituito era a 4.500 km di distanza!

Poiché aveva voglia di raccontare ricordi, Pierre Richard ha voluto rendere omaggio anche a Jane Birkin, con la quale ha girato, e che ha avuto un grande impatto su di lui con la sua malizia:

Mi ricordava un po’ Marilyn Monroe. Aveva una sorta di innocenza nei suoi occhi e dietro c’era ancora un po’ di perversità. Era così divertente e così fragile, ecco perché mi ricordava Marilyn Monroe perché era incredibilmente fragile.

Eravamo a Brest, città di marinai. Mi ha detto: “Vuoi fare una passeggiata al porto domani mattina? ” Io dico si. L’aspettavo al piano di sotto ed è arrivata per andare al porto dei marinai di Brest con il suo cestino e una minigonna. Siamo tornati in questo porto dove c’erano tutti i marinai che l’hanno vista, non ho mai corso così veloce. Ovviamente dovevano vedere il suo sedere. Era sempre così!

Molti dei suoi amici sono scomparsi, come Jane Birkin e Johnny Hallyday, ma Pierre Richard conserva ricordi preziosi, anche i più incongrui. Una cosa è certa: gli ha chiaramente perdonato il surriscaldamento della moto, e lo capiamo facilmente!

-

NEXT Howard Jones si prende una pausa dalla Musician Mansion durante un anno impegnativo di nuovi progetti