Manifestazioni anti-RN: più di 600.000 manifestanti secondo la CGT, 250.000 secondo la polizia

Manifestazioni anti-RN: più di 600.000 manifestanti secondo la CGT, 250.000 secondo la polizia
Manifestazioni anti-RN: più di 600.000 manifestanti secondo la CGT, 250.000 secondo la polizia
-

Decine di migliaia di oppositori dell’estrema destra hanno marciato sabato in tutta la Francia su appello di sindacati, associazioni e del Nuovo Fronte Popolare, l’unione dei partiti di sinistra scossi dalle accuse di “epurazione” all’interno della LFI.

Da Bayonne a Nizza, a Vannes, a Reims o a Puy-en-Velay, i manifestanti anti-RN si mobilitano contro la prospettiva di una vittoria dell’estrema destra alle elezioni legislative con l’ipotesi di un ingresso del capo della Camera Nazionale Rally Giordano Bardella a Matignon.

75.000 persone a Parigi secondo la prefettura

Sono 75.000 le persone che hanno manifestato a Parigi, secondo i dati della Questura (PP), che precisano che “in questa fase” sono state arrestate quattro persone. La CGT dal canto suo contava 250.000 persone nella capitale.

Le migliaia di manifestanti – giovani, famiglie con bambini, pensionati – hanno iniziato a riversarsi nelle strade dopo le 14, in un clima essenzialmente bonario, al grido di “i giovani fanculo il Fronte Nazionale”. Lungo il percorso si sono tuttavia verificati brevi incidenti con danni ad attrezzature urbane e una filiale di banca presa di mira da manifestanti incappucciati.

videoManifestazione contro l’estrema destra: “Abbiamo un incontro con la Storia”, dice Sophie Binet

La polizia è stata anche bersaglio di lanci di bottiglie a cui ha risposto con gas lacrimogeni.

Forti mobilitazioni a Marsiglia, Nantes, Rennes…

In tutta la Francia si sono svolte 145 manifestazioni, per un totale di 250.000 persone, secondo la polizia. Ovvero 175.000 persone nelle province. La CGT da parte sua ha contato 640.000 persone in 182 raduni in Francia. Secondo i dati della polizia, 12.000 persone hanno marciato a Marsiglia, contro 80.000 secondo i sindacati, 8.500 a Nantes, 8.000 a Rennes, 6.900 a Grenoble e 5.000 a Tolosa.

A Lille hanno marciato 4.000 persone secondo la prefettura, più di 10.000 secondo i sindacati. A Bordeaux erano 30.000 secondo l’associazione intersindacale, 6.800 secondo le autorità. A Clermont-Ferrand hanno manifestato tra 2.600 (prefettura) e 5.000 persone (sindacati). A Puy-en-Velay erano 580 secondo la prefettura. A Lione la manifestazione è prevista per questa domenica.

A mezzogiorno, secondo una fonte della polizia, nelle province si erano già mobilitate 50.000 persone in 98 manifestazioni. Secondo la polizia, alle 13 i raduni più grandi si sono verificati a Quimper (2.600 persone), Valence (2.200) e Nancy (2.000).

I cortei si sono svolti in gran parte in modo pacifico, a parte qualche breve episodio di tensione a Rennes dove alcune decine di antifa sono stati respinti dalla polizia con gas lacrimogeni. Secondo fonti della polizia erano attese dalle 300.000 alle 350.000 persone. Sono stati mobilitati 21.000 agenti di polizia e gendarmi.

-

PREV Arrivi di turisti: nel primo tempo il Marocco batte l’Egitto
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France