Niente più vetrine il sabato nelle vie dei Basses e spazio al car-spotting – rts.ch

Niente più vetrine il sabato nelle vie dei Basses e spazio al car-spotting – rts.ch
Niente più vetrine il sabato nelle vie dei Basses e spazio al car-spotting – rts.ch
-

Ogni sabato pomeriggio a Ginevra, le auto di lusso sfilano orgogliose a due passi da Rue Basses, tra le prestigiose boutique della Rive Gauche. Il luogo è diventato la Mecca del “car-spotting”, l’osservazione delle automobili, come in un’esposizione automobilistica improvvisata.

Queste auto che sfilano lungo il lago attirano decine di adolescenti. Invadono le strade armati di macchine fotografiche, affascinati tanto dai bei corpi quanto da questa ostentazione di ricchezza. Il loro obiettivo: catturare le modelle più belle.

Sul marciapiede c’è eccitazione. “Mi sto allenando per filmare le automobili. Forse mi piacerebbe guadagnarmi da vivere”, confida un adolescente alla telecamera domenica alle 19:30 su RTS. Un altro adolescente dice di venire “quasi” ogni sabato lungo il Quai du Général-Guisan, tra la Place du Rhône e il ponte del Monte Bianco.

Tra gli spettatori ci sono anche diverse ragazze. “Queste sono auto che non vediamo tutti i giorni. A volte hanno configurazioni piuttosto carine”, spiega uno di loro. Un’altra dice che viene a questo incontro di Ginevra da quando è diventata appassionata di Formula 1.

Autisti sotto i riflettori

A Ginevra il fenomeno è in crescita. Con il bel tempo sempre più giovani si riuniscono. Gli spettatori scrutano le vetture ma, per alcuni, anche i piloti, come Evan, un giovane che pubblica i suoi video sui social network. Ed è un successo!

“Sono molto interessato all’imprenditorialità e, in generale, le persone che guidano belle macchine sono quasi sempre imprenditori”, osserva. “Mi permette di incontrare persone fantastiche!”

Con il passare del tempo, “è stato creato un gioco. Inizialmente ero io a fermare le persone”, ricorda Evan. «Ma adesso comincio a ricevere messaggi per sapere se quel sabato sarò lì per venire a fare dei video», esulta.

La polizia vigila

Sotto i riflettori, un’autista si presta molto volentieri al gioco “Lo trovo bello, è un po’ un sogno anche noi da giovani!”, scivola.

La polizia tiene d’occhio la situazione. Per il momento dice di non aver notato grossi problemi, anche se diversi residenti hanno già lamentato l’inquinamento acustico. A questo proposito, la polizia ha fatto presente alla Rts di aver già messo in atto controlli “che non sono riusciti a evidenziare” problemi di superamento dei decibel o di omologazione.

Soggetto televisivo: Guillaume Martinez

Adattamento web: Vincent Cherpillod

-

PREV Saint-Pierre-d’Oléron: l’ufficio del turismo trasfigurato
NEXT Anno olimpico, questa città offrirà un festival estivo all’insegna dello sport, vicino a Brest