Rishi Sunak, il “becchino” dei conservatori

Rishi Sunak, il “becchino” dei conservatori
Rishi Sunak, il “becchino” dei conservatori
-

Potrebbe essere lui a voltare pagina su 14 anni di egemonia conservatrice nel Regno Unito. Il primo ministro britannico ha fatto una scommessa molto rischiosa indicendo le elezioni per il 4 luglio.

Rishi Sunak gioca alla grande! I sondaggi danno la sinistra largamente in testa. Allora perché mettere in gioco il suo mandato adesso che l’opinione pubblica è contro di lui? “ Forse Rishi Sunak ha visto una finestra di opportunità con buone notizie economiche e l’inizio delle deportazioni di migranti in Ruanda », Stima Simon Usherwood, professore di politica e relazioni internazionali alla Open University vicino a Londra. “ E tutto questo lo ha spinto a pensare di tentare la fortuna anche se la situazione sembra senza speranza. »

Una campagna disastrosa

Rishi Sunak contava sul suo record per un blitz. “ Posso capire che le persone siano frustrate…”, ha assicurato il Primo Ministro in un’intervista di qualche settimana fa. “Naturalmente non abbiamo fatto tutto bene. Nessun governo lo ha fatto e so che rimane difficile per molte persone. Sono in questa posizione da 18 mesi e penso che, soprattutto in campo economico, la gente lo possa vedere l’inflazione è tornata alla normalità, che l’economia sta andando bene e che i salari sono in aumento. Questo è il motivo per cui ora ci sono le elezioni. » È mancato. La sua campagna è una vera via crucis. Sondaggi disastrosi, concorrenza diretta del candidato anti-immigrazione Nigel Farage, per non parlare del suo grosso errore durante le commemorazioni dello sbarco in Francia. Rishi Sunak ha lasciato le cerimonie prima della fine.

Disincanto nei confronti della popolazione

I sondaggi d’opinione sono crudeli: per due terzi dei britannici Rishi Sunak è un cattivo primo ministro. Quando arrivò a Downing Street, alcuni sperarono che avrebbe portato una boccata d’aria fresca i conservatori : figlio di immigrati indiani diventati milionari, indù, ex studente a Stanford negli Stati Uniti prima di diventare banchiere. Aurélien Antoine, professore universitario, vede diverse spiegazioni per questo disincanto: “ Rishi Sunak sta già pagando le conseguenze delle politiche passate che non hanno prodotto risultati. Sono quelli di Boris Johnson oppure il fiasco del passaggio fulmineo al 10 di Downing Street Liz Truss », sviluppa il direttore dell’Osservatorio Brexit. “ Lui stesso ha commesso una serie di gravi errori. Recentemente, ad esempio, l’idea del ritorno alla leva obbligatoria per i giovani dai 18 anni in su è stata accolta molto poco. O anche questa immagine di un milionario. L’effetto peggiore in un Regno Unito sofferente. » L’obiettivo oggi per i conservatori non è più vincere le elezioni, ma limitare i danni.

Quale futuro per Rishi Sunak?

All’indomani della debacle annunciata del 4 luglio, alcune malelingue suggeriscono che potrebbe andare in esilio in California. Rishi Sunak lavorava lì, ha una Green Card e una bellissima casa da oltre 7 milioni di dollari a Santa Monica. Ma a 44 anni il conservatore assicura di voler restare in Parlamento. Deve ancora mantenere il suo posto. “ Non è garantito che rimanga nella sua circoscrizione elettorale dello Yorkshire », Avverte il ricercatore Aurélien Antoine. “ Nel Regno Unito, da diversi decenni, i “perdenti” non ci piacciono molto, non li vediamo ricomparire troppo. Sarà ovviamente molto complicato, quindi lo vedremo senza dubbio interessato a lavori privati ​​o di consulenza, come è stato ad esempio per Tony Blair. Rimarrà senza dubbio discreto nei prossimi anni. »

Successione tra i Tories

I candidati alla guida dei conservatori sono usciti allo scoperto, l’ex primo ministro Liz Truss o anche l’estrema destra Suella Bravermann. La successione è iniziata. Anche tutta la svolta a destra del partito. “ Qualunque sia la guida del partito, una cosa è chiara: l’ala moderata dei conservatori perderà terreno. », analizza Simon Usherwood. « E quindi saranno i più liberali, quelli più a destra, a dare il tono e a diventare i futuri candidati ». Dopo 14 anni al timone, i conservatori sono sopraffatti dall’erosione del potere e minacciati da una competizione sempre più di destra.

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie