OBBLIGAZIONI INDIANE – I rendimenti dei bond indiani dovrebbero rimanere stabili in assenza di nuovi indizi.

OBBLIGAZIONI INDIANE – I rendimenti dei bond indiani dovrebbero rimanere stabili in assenza di nuovi indizi.
OBBLIGAZIONI INDIANE – I rendimenti dei bond indiani dovrebbero rimanere stabili in assenza di nuovi indizi.
-

Si prevede che i rendimenti dei titoli di Stato indiani rimarranno stabili nelle prime negoziazioni di lunedì, in assenza di nuovi segnali.

Tuttavia, il sentiment generale sarà probabilmente rafforzato dagli afflussi dopo che le obbligazioni nazionali saranno incluse nell’indice del debito dei mercati emergenti di JPMorgan più avanti questa settimana.

Lunedì si prevede che il rendimento decennale di riferimento dell’India si muova in un range compreso tra 6,95% e 6,99%, dopo la precedente chiusura del 6,9723%, ha detto un trader di un primario operatore.

Gli afflussi verso le obbligazioni della Fully Accessible Route (FAR), che saranno incluse nell’indice JPMorgan, hanno superato la soglia dei 10 miliardi di dollari la scorsa settimana da quando l’inclusione è stata annunciata a settembre.

Anche le banche straniere hanno aumentato i loro acquisti di obbligazioni la scorsa settimana prima dell’inclusione del 28 giugno e si prevede che questa tendenza continui.

Nel frattempo, venerdì i rendimenti dei titoli del Tesoro USA hanno vacillato con calma, dopo che un rapporto commerciale sorprendentemente positivo ha indicato che la Federal Reserve aveva un’altra ragione per non allentare i tassi di interesse.

I futures sui fondi federali suggeriscono che la probabilità di un allentamento della Fed a settembre è del 66% e i trader stanno scontando uno o due tagli dei tassi di 25 punti base ciascuno quest’anno.

In India, il comitato dei tassi della banca centrale si è ulteriormente differenziato nelle sue opinioni sulla necessità di tassi di interesse elevati per tenere sotto controllo l’inflazione, con alcuni che temono che la crescita economica venga sacrificata, come mostrano i verbali della riunione di politica monetaria di giugno.

“La necessità di una pausa più lunga continua… Anche se le prospettive per l’inflazione interna determinata dal cibo hanno motivo di allentarsi, non sarà prima della fine del monsone e del raccolto”, ha affermato Anitha Rangan, economista di Equirus Group.

“Nel frattempo, con il taglio del tasso federale rinviato, la Reserve Bank of India potrebbe non ritenere opportuno agire nel 2024 o addirittura all’inizio del 2025”. INDICATORI CHIAVE: ** Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a dieci anni è del 4,2496%, il rendimento a due anni è del 4,7322% ** L’India scambierà titoli di stato per un valore di Rs 250 miliardi (Reporting di Bhakti Tambe; A cura di Eileen Soreng)

-

PREV Il Dipartimento di Giustizia americano propone alla Boeing di dichiararsi colpevole dopo due incidenti mortali – rts.ch
NEXT Il dollaro australiano e quello neozelandese salgono grazie al dollaro, ma scendono rispetto all’euro