l’azione del produttore di aerei, in difficoltà, si blocca a Wall Street

l’azione del produttore di aerei, in difficoltà, si blocca a Wall Street
l’azione del produttore di aerei, in difficoltà, si blocca a Wall Street
-

Coinvolto in una serie di incidenti che hanno rivelato carenze nel controllo della sua catena di produzione, il produttore americano ha annunciato che non prevede più di generare liquidità durante l’anno finanziario 2024.

In difficoltà, Boeing ha annunciato giovedì 23 maggio che non prevedeva più di generare liquidità durante l’anno finanziario 2024. In risposta, le azioni del produttore di aerei americano sono crollate a Wall Street. Intorno alle 15:45 GMT, il titolo è sceso del 5,25%. Coinvolto in una serie di difficoltà, tra cui un incidente aereo il 5 gennaio, il gruppo ha cancellato più del 32% della sua capitalizzazione di mercato dall’inizio dell’anno.

“Ci aspettiamo di attingere al nostro flusso di cassa anziché aumentarlo quest’anno”, ha dichiarato Brian West durante una conferenza organizzata dalla società Wolfe Research a New York. Il direttore finanziario ha dichiarato di aspettarsi un flusso di cassa positivo nel secondo semestre, ma che non sarà sufficiente a compensare il saldo negativo dei primi sei mesi. Alla presentazione dei risultati del produttore di aerei a fine aprile, Brian West ha annunciato la previsione di un flusso di cassa positivo per il 2024, inferiore ai cinque miliardi di dollari.

Difficoltà strutturali

La Boeing deve far fronte ad un rallentamento dei ritmi produttivi, legato a difficoltà strutturali ma anche alle direttive imposte dalla Civil Aviation Regulatory Agency (FAA) americana. Dopo l’incidente del 5 gennaio, quando il portellone di un aereo dell’Alaska Airlines si è staccato durante il volo, la FAA ha effettuato un’ispezione approfondita dei siti del gruppo. Ha quindi imposto all’azienda di limitare la produzione del suo aereo di punta, il 737, a 38 unità al mese, mentre Boeing puntava ad accelerare il ritmo.

Nei primi quattro mesi dell’anno il produttore ha consegnato solo 107 aerei, di cui 83 della famiglia 737. Oltre alla mancanza di entrate finanziarie a seguito del rallentamento della produzione, Boeing ha dovuto risarcire anche diverse aziende costrette a mantenere i propri 737. Max 9 aerei a terra dopo l’incidente dell’Alaska Airlines.

Giovedì, Brian West ha anche fatto sapere che il gruppo ha dovuto interrompere le consegne in Cina a causa di un problema con l’approvazione di una batteria al litio da parte dell’Agenzia cinese per l’aviazione civile (CAAC). Il CFO ha affermato di aspettarsi che lo sviluppo avrà un impatto negativo sul flusso di cassa di Boeing.

-

NEXT Il settore alberghiero svizzero poggia su nuove basi