Morte “da tempo”: ritrovate senza vita una madre e la figlia gravemente disabile

Morte “da tempo”: ritrovate senza vita una madre e la figlia gravemente disabile
Morte “da tempo”: ritrovate senza vita una madre e la figlia gravemente disabile
-

Secondo quanto riferito, i corpi di una madre e della figlia gravemente disabile sono stati ritrovati senza vita martedì nella loro casa a Nottingham, in Inghilterra, dopo diversi mesi senza alcun segno di vita.

“Si tratta di un caso tragico e stiamo attualmente lavorando per capire esattamente come e quando queste persone sono morte. Sebbene la nostra indagine sia nelle sue fasi iniziali, al momento non crediamo che ciò che è accaduto sia sospetto”, ha detto mercoledì l’ispettore capo Ruby Burrow della polizia del Nottinghamshire.

Martedì mattina tardi, la polizia si è presentata in una casa a Radford, dopo essere stata informata delle preoccupazioni sui due occupanti, una madre e sua figlia, che secondo i vicini non avrebbero potuto parlare e non sarebbero state in grado di muoversi senza aiuto.

Fu allora che avrebbero scoperto i due corpi nei locali della proprietà apparentemente trascurata, con il giardino invaso da erbacce e rifiuti, con mosche visibili nella finestra da cui pendeva una tenda.

Secondo un vicino, che ha voluto restare anonimo, la ragazza era “interamente dipendente dalla madre” e i due non si vedevano da diversi mesi. Andavano insieme a fare la spesa e, passando, scambiavano qualche cortese saluto con i vicini.

“Erano una madre e una figlia, vivevano da sole e la figlia era gravemente disabile – non l’avevo mai vista camminare prima di persona. È davvero triste, soprattutto se sono morti da un po’. Non li conoscevo davvero”, ha detto George Pindeni, 43 anni, che li vedeva regolarmente passare davanti a casa sua.

È stata aperta un’indagine per fare luce sulla situazione, mentre la polizia avrebbe richiesto l’aiuto di un medico legale per cercare di spiegare la sequenza di eventi che, secondo i media britannici, hanno portato alla morte delle due donne.

-

NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024