Bruxelles è la regione belga con il minor numero di auto per abitante

Bruxelles è la regione belga con il minor numero di auto per abitante
Bruxelles è la regione belga con il minor numero di auto per abitante
-

Nel 2022 nella regione di Bruxelles circolavano 390 automobili ogni 1.000 abitanti, secondo i dati pubblicati lunedì dall’agenzia statistica europea Eurostat. Si tratta della regione belga con il minor numero di veicoli per abitante.

Dalla parte opposta di Bruxelles troviamo la provincia del Brabante Fiammingo, con 683 auto ogni 1.000 abitanti. Segue in questa classifica il Limburgo con 540 veicoli ogni 1.000 abitanti, davanti al Brabante Vallone (524,23), la prima provincia vallone. Nel sud del Paese, segue la provincia del Lussemburgo (511,31) davanti a Namur (503,88), Liegi (489,46) e Hainaut (489,09).

Per quanto riguarda il tasso di veicoli elettrici, il Brabante Fiammingo è stata la provincia belga con il tasso più alto (2,5%) nel 2022, davanti alla Regione di Bruxelles (1,5%). In Vallonia, il Brabante Vallone è in testa (1,17%) mentre le altre province sono al di sotto della percentuale.

L’Italia è sovrarappresentata in Europa

Altre capitali europee hanno una tariffa automobilistica bassa quanto Bruxelles: Berlino (331) e Vienna (366) sono tra le 10 regioni europee con il minor numero di veicoli per abitante. Eurostat mostra anche la percentuale di veicoli elettrici in questa flotta.

La media europea è di 560 auto ogni 1.000 abitanti, anche se esistono forti disparità tra le regioni. Così, la Valle d’Aosta, in Italia, conta 2.339 auto ogni 1.000 abitanti, davanti al Trentino (1.431), e alla provincia di Bolzano (935), sempre in Italia. Tra i primi 10, sei erano in Italia e uno ciascuno in Finlandia, Grecia, Paesi Bassi e Repubblica Ceca.

Dall’altro lato della classifica, la regione francese d’oltremare di Mayotte presenta 83 veicoli ogni 1.000 abitanti davanti al Peloponneso, in Grecia (203). Tra le 10 regioni con il tasso di motorizzazione più basso nel 2022, quattro erano in Grecia, due in Francia, due in Romania e una ciascuna in Germania e Austria. Due di queste regioni erano quindi le aree metropolitane di Berlino (331) e Vienna (366).

Con Belga

-

PREV ecco quando sarà messo online lo sportello reclami dei dimenticati nel 2024
NEXT Borsa: cosa succede sui mercati prima dell’apertura di lunedì 6 maggio