Minova: due bambini muoiono nell’esplosione di una granata a Rutshunda

Minova: due bambini muoiono nell’esplosione di una granata a Rutshunda
Minova: due bambini muoiono nell’esplosione di una granata a Rutshunda
-

Due bambini sono morti nel pomeriggio del 22 giugno 2024 nell’esplosione di una granata in un campo a Rutshunda. La notizia è stata comunicata ad ACTUALITE.CD dalle strutture locali della società civile, tra cui Joseph Musanganya, presidente della federazione della società civile, e Damien Mushumo, presidente della New Dynamics of Civil Society, entrambi con sede a Minova.
Secondo questi attori, i bambini pensavano di aver raccolto un giocattolo nei campi.

“Il 22 giugno, due bambini sono morti nell’esplosione di una granata in un campo a Rutshunda e altri quattro sono rimasti feriti”, ha detto Damien Mushumo.

Si tratta del terzo incidente di questo tipo in due mesi, che provoca un totale di tre morti e sei feriti.

“In due mesi abbiamo registrato tre incidenti con granate nei campi. Un bambino le ha toccate senza saperlo, provocando due morti a Rutshunda. Pochi giorni fa, un’altra granata è esplosa nel campo di Mubimbi, uccidendo un bambino e ferendone due altri”, ha aggiunto Damien Mushumo.

Questa informazione è confermata da James Musanganya, presidente della Federazione della società civile di Minova.

“Chiediamo il coinvolgimento delle autorità per svolgere missioni di sminamento in questi luoghi in modo che i residenti possano riprendere le loro attività in completa sicurezza”, ha affermato.

Oltre a questi episodi, se ne è registrato un altro nel territorio di Kalehe, caratterizzato da colpi di arma da fuoco a Kishinje. Secondo gli stessi attori della società civile, l’autore di questa situazione è stato arrestato e portato a Bweremana per rispondere delle sue azioni davanti ai suoi superiori.
Justin Mwamba

-

PREV Cdiscount sbaraglia la concorrenza con il prezzo di questa macchina da caffè Bosch (-52%)
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole