La benzina aumenta da sabato in Belgio, ecco i nuovi prezzi

La benzina aumenta da sabato in Belgio, ecco i nuovi prezzi
La benzina aumenta da sabato in Belgio, ecco i nuovi prezzi
-

Cattive notizie attendono gli automobilisti belgi questo fine settimana. Dopo un ulteriore aumento del prezzo del gasolio, è ora la volta del l’essenza di sperimentare un aumento dei prezzi a partire da sabato.

Da giovedì 20 giugno il prezzo minimo di diesel (B7) è salito a 1.831 euro al litro, il che rappresenta un aumento di quattro centesimi rispetto alle tariffe in vigore all’inizio della settimana. Oltre al gasolio (B7) è aumentato anche il prezzo del gasolio da riscaldamento. Riscaldamento diesel (H0/H7) per un acquisto pari o superiore a 2.000 litri è ora 0,9271 euro al litro. Per acquisti inferiori a 2.000 litri, il prezzo minimo del gasolio da riscaldamento è di 0,9663 euro al litro.

Aumento da sabato per la benzina

Da sabato 22 giugno ora è la benzina a vedere un aumento, questo è infatti quanto ha appena annunciato FPS Economy. Da ora in poi, La benzina 95 RON E10 costerà 1,7610 euro al litro almeno. Per quanto riguarda la benzina RON E5, da sabato tornerà ad un prezzo minimo di 1,8550 euro al litro per tutti gli automobilisti belgi che viaggiano a benzina.

Come l’aumento del prezzo del gasolio, anche l’aumento del prezzo della benzina è il risultato delle fluttuazioni dei prezzi dei prodotti petroliferi. Perché ormai da diversi giorni il prezzo del petrolio è in aumento, il che ovviamente non è senza conseguenze sul mercato petrolifero. carburanti in Belgio.

Oltre ai mercati petroliferi, durante l’estate aumenta anche la domanda di carburante. A causa delle vacanze e dei fine settimana, molti belgi usano la macchina per spostarsi. Con l’aumento del numero di automobilisti sulle strade, aumenta naturalmente la domanda di carburante.

I prezzi del carburante in Belgio rimangono inferiori a quelli della Francia

I prezzi del carburante in Belgio rimangono inferiore a quello della Francia. Tuttavia, nonostante questo aumento, i prezzi offerti qui rimangono molto più interessanti di quelli osservati tra i nostri vicini francesi. Inoltre, gli automobilisti francesi che vivono vicino al confine belga non esitano a venire a fare rifornimento nelle nostre stazioni.

Con questa differenza di prezzo, le stazioni belghe hanno quindi qualcosa da attrarre gli automobilisti dell’Hauts-de-France e di parte del Grand-Est, essendo le più vicine al confine del Regno del Belgio, in particolare sul versante fiammingo. Inoltre, per diversi tipi di carburante, i prezzi applicati in Belgio sono inferiori a quelli dei nostri vicini francesi.

-

PREV Tute in grado di trasformare l’urina in acqua potabile potrebbero essere utilizzate dalla NASA già nel 2030
NEXT Negli Stati Uniti l’operazione per demonizzare Trump