Nell’eco-distretto di Larriou i prezzi dei terreni scendono, il cinema del futuro prende forma

Nell’eco-distretto di Larriou i prezzi dei terreni scendono, il cinema del futuro prende forma
Nell’eco-distretto di Larriou i prezzi dei terreni scendono, il cinema del futuro prende forma
-

L’ultimo Consiglio Comunale di Aire-sur-l’Adour si è svolto martedì 18 giugno, il giorno dopo le vacanze. Il primo punto consisteva in una significativa modifica della convenzione che lega il Comune a Satel, responsabile…

L’ultimo Consiglio Comunale di Aire-sur-l’Adour si è svolto martedì 18 giugno, il giorno dopo le vacanze. Il primo punto consisteva in una modifica sostanziale dell’accordo che lega il comune a Satel, responsabile della vendita dei terreni a Larriou. Questa modifica ha una durata di dieci anni, durante i quali Satel si impegna a commercializzare il terreno e il Comune pagherà annualmente la somma di 170.000 euro IVA esclusa, somma destinata a ridurre il prezzo di vendita al metro quadrato a 50 euro IVA esclusa, decisione presa a seconda sulla stagnazione dei prezzi di mercato e sulle disposizioni legali per l’urbanizzazione dei terreni. C’è da dire che, con 90 euro al metro quadrato, il prezzo era ben oltre quelli praticati nel territorio del comune, più vicino ai 40 euro.

Xavier Lagrave ha fatto l’inventario di quanto è costato al comune l’urbanizzazione, ovvero 1,9 milioni di euro, compresi gli aiuti per i programmi sociali, il parco giochi e l’importo da pagare. Jérémy Marti, a nome dell’opposizione, ha concordato un “progetto sovradimensionato e inadeguato, lanciato nel 2013 da vent’anni, ma la soluzione proposta è la meno peggiore e la voteremo”.

complesso cinematografico

Secondo tema importante: lo smantellamento e poi la vendita per una cifra simbolica di un euro del terreno che sosteneva la vecchia piscina, per insediarvi il cinema multisala. Per quanto riguarda gli acquirenti, la pratica è completata e i lavori inizieranno a settembre 2024 e dureranno un anno. L’opposizione vota ovviamente contro, dato il rifiuto del progetto complessivo, ma augura ogni successo al cinema a quattro sale.

Aumenta, infine, la durata della sosta nella zona blu da un’ora e mezza a due ore, “il tempo di sistemare definitivamente” ha scherzato il sindaco, che risponde ad una richiesta dei commercianti.

Dopo la morte di Jean-CLaude Souc, Évelyne Pissoat è stata eletta al Centro municipale di azione sociale e Isabelle Méchin siederà negli Amici dei Cammini di Saint-Jacques.

Sul versante culturale, il Cama (Collettivo Musica e Spettacolo Atorinese) riceverà un sussidio di 1.000 euro per la festa del libro, organizzata il 28 settembre.

-

PREV La Festa del Villaggio di Arrouède: una giornata di festa e convivialità
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole