Inizio campagna ufficiale, Mbappé si impegna “contro gli estremi”

Inizio campagna ufficiale, Mbappé si impegna “contro gli estremi”
Inizio campagna ufficiale, Mbappé si impegna “contro gli estremi”
-

Il campo presidenziale non ha candidati ovunque. In 65 collegi elettorali la maggioranza uscente ha scelto di farsi da parte per evitare la dispersione dei voti. Si tratta soprattutto di collegi elettorali di destra, deputati uscenti della LR che non hanno seguito Éric Ciotti nella RN, come il presidente del gruppo all’Assemblea Olivier Marleix, Philippe Juvin a Hauts-de-Seine o anche Julien Dive, un vicino amico di Xavier Bertrand, nell’Aisne, e di Michèle Tabarot nelle Alpi Marittime.

Non avranno contro candidati macronisti, così come una ventina di candidati di sinistra, fuori dalla LFI: anche il capo del PS Olivier Faure e quello del PCF Fabien Roussel avranno campo libero per confrontarsi con il RN, così come François Hollande in nome del rispetto per la sua posizione precedente”, dice la maggioranza. “La nostra sfida è ottenere il voto utile al primo turno”, spiega un caro amico di Emmanuel Macron. Dove non possiamo esserci, ci ritiriamo, per lasciare il candidato del blocco repubblicano.

La strategia è stata perfezionata all’Eliseo, dove Emmanuel Macron ha ricevuto domenica i leader della sua maggioranza. Il campo presidenziale vuole credere in una dinamica di mobilitazione in questa nicchia del “voto utile”, con un argomento: evitare di dover scegliere tra due estremi.

(SK)

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole