“Il medico ha detto che potrebbero volerci fino a sei mesi”, il calciatore malese cosparso di acido spera di tornare a giocare presto

“Il medico ha detto che potrebbero volerci fino a sei mesi”, il calciatore malese cosparso di acido spera di tornare a giocare presto
“Il medico ha detto che potrebbero volerci fino a sei mesi”, il calciatore malese cosparso di acido spera di tornare a giocare presto
-

Il nazionale malese Faisal Halim ha confermato giovedì di voler tornare rapidamente sui campi di calcio nonostante il violento attacco con l’acido di cui è stato vittima in un centro commerciale vicino a Kuala Lumpur all’inizio di maggio.

Il calciatore della nazionale malese Faisal Halim, che ha subito ustioni di quarto grado dopo essere stato cosparso di acido vicino a Kuala Lumpur il mese scorso, ha espresso giovedì la sua speranza di rimettersi le scarpe nelle prossime settimane. Aveva trascorso tre settimane in ospedale per diversi interventi chirurgici di allotrapianto.

“Spero di poter tornare in campo entro uno o due mesi, anche se il medico ha detto che potrebbero volerci fino a sei mesi”, ha dichiarato in lacrime, all’uscita dall’ospedale, il giocatore che gioca nella Premier League malese. con il Selangor FC.

Diversi giocatori della selezione hanno attaccato

26 anni, ala destra del Selangor FC e della Malesia (34 presenze, 8 gol), è stato aggredito in un centro commerciale fuori dalla capitale Kuala Lumpur il 5 maggio. Due persone sono state arrestate dopo l’attacco a Faisal Halim, ma sono state rilasciate senza che fosse mossa alcuna accusa contro di loro.

Prima dell’attacco, un altro giocatore della nazionale malese, Akhyar Rashid, è stato picchiato con una sbarra di ferro da due persone che gli hanno rubato dei soldi fuori dalla sua casa, nello stato orientale di Terrenganu.

La federazione incoraggia i giocatori a rafforzare la propria sicurezza

L’ex nazionale malese Safiq Rahim, che gioca per il Johor Darul Ta’zim (JDT), il club campione in carica, è stato immediatamente minacciato con un martello da due uomini che hanno frantumato il lunotto posteriore del suo veicolo. Le motivazioni di questi attacchi non sono note e la polizia sta ancora lavorando per stabilire se siano collegati.

Ma hanno già spinto il presidente della Federcalcio malese Hamidin Mohamad Amin a esortare i calciatori più famosi del paese a prendere precauzioni per garantire la loro sicurezza, inclusa l’assunzione di guardie del corpo.

Articoli principali

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole