Chi è Rachel Chinouriri, la giovane artista che guarisce le ferite del passato con la sua musica?

Chi è Rachel Chinouriri, la giovane artista che guarisce le ferite del passato con la sua musica?
Chi è Rachel Chinouriri, la giovane artista che guarisce le ferite del passato con la sua musica?
-

“Il Giardino dell’Eden”. Questo è il titolo del pezzo di apertura di Che svolta devastante degli eventiil primo album degli inglesi Rachel Chinouriri. Un album che si apre quindi in tranquillità, nonostante il titolo burrascoso, come a godersi gli ultimi istanti di calma prima della tempesta di emozioni. Innanzitutto non sentiamo la sua voce, no. Non subito. È piuttosto il canto degli uccelli che viene ad accompagnare il nostro ascolto, a introdurlo, come a prenderci in braccio quando ci alziamo dal letto. Poi, una voce, lontana, ovattata, come quella di un cantante che si prepara. Dobbiamo ammirare l’artista per questo: la sua capacità di creare un universo, un mondo nell’altro, una bolla per racchiudere i suoi ascoltatori fuori dal suo ambiente, e svelare così loro nel miglior modo possibile tutti i suoi segreti.

È passato del tempo da allora Rachel Chinouriri è tra le promesse della nuova scena inglese. Già lo scorso anno l’avevamo trovata tra gli artisti da seguire nel Rolling Stone Britannici e BBC. Ma con Che svolta devastante degli eventi, il suo primo album, la giovane sembra pronta ad oltrepassare la Manica e conquistare il mondo intero. Questo è almeno quello che ci auguriamo per lei, visto che il suo talento – e il suo fascino – trovano pochi eguali intorno a lei. Incontrare.

©Warner Musica

La natura come madre protettiva

Non potevo evitare i riferimenti alla natura. Questo album è come casa per me, e casa per me sono gli uccelli che ho sentito la mattina quando mi sono svegliato”. Quindi la nostra conversazione inizia con a Rachel Chinouriri sorridente, una mattina d’aprile a Parigi. È in piena promozione del suo primo album e, come tutti i giovani artisti, ha questa scintilla negli occhi che è inconfondibile. Poche ore prima era a Londra, dove ora vive. In serata va a Colonia, per continuare a difendere Che svolta devastante degli eventi tra i giornalisti.

Nonostante il titolo spaventoso, Che svolta devastante degli eventi è un album decisamente caldo, morbido e orecchiabile. Al crocevia tra indie pop e rock, Rachel Chinouriri Racconta la storia della sua famiglia, intervallata dalle sue avventure, che spesso includono ragazzi inadatti e decisioni stupide. Mai scontato, pur rimanendo estremamente ben pensato e realizzato, è ricco di parole e suoni che fanno appello alla natura, dalla già citata ballata rock “Garden of Eden” alla canzone “The Hills” (in francese: “ le colline”) . “Oggi vivo a Londra, dove difficilmente sento il canto degli uccellici dice. Ma per realizzare questo album sono scappato in campagna, abbiamo registrato tutto in una casa lontana dalla città”. Così, la natura, nel cuore della quale l’artista è cresciuta, nelle foreste della regione del Surrey, appare come una madre protettiva, uno scudo contro le atrocità vissute, sia da lei stessa, ma soprattutto dalla sua famiglia, e che l’hanno segnata storia di Rachel Chinouriri.

-

PREV Ex prigioniero russo costretto ad arruolarsi uccide il suo comandante e 6 soldati
NEXT L’Algeria potrebbe sospendere le forniture di gas a Naturgy se le sue azioni venissero vendute agli Emirati