Olimpiadi 2024: La Fiamma Olimpica portata via dal pubblico muretano

-

l’essenziale
Circa 6.000 persone hanno assistito ieri mattina alla Fiamma Olimpica a Muret. Un grande momento di festa popolare.

Con un leggero ritardo nell’illuminazione, il convoglio della Fiamma Olimpica è arrivato ieri intorno alle 11,15 sul terreno del circo di Muret Nord, con il suo corteo di camion in stile “Carovana del Tour de France”… ben sorvegliato da diverse leggi squadroni di polizia e motociclisti.

André Mandement, il sindaco, con il tennista Gaël Monfils e il giocatore di basket Richard Dacoury.
DDM-VS

La calma olimpica che regnava tra il pubblico ha subito lasciato il posto a esplosioni di grida di gioia. C’è da dire che per riscaldare l’atmosfera, qui è apparso a sorpresa il tennista francese Gaël Monfils insieme al suo sponsor (Fuzetea), dominando la folla dall’alto del suo 1,93 metro, distribuendo gadget pubblicitari e selfie dai suoi cellulari .

La prima staffetta con Briana Vidé

La Muretaine Briana Vidé, schermitrice paralimpica della Muretaine, ha aperto questo venerdì la marcia dei portatori della Fiamma Olimpica.
DDM-VS

Tutta sorrisi, la schermitrice paralimpica Briana Vidé ha rubato la scena arrivando sulle sue gambe, raggiante, con la sua torcia olimpica in mano, distribuendo “Hello Muret” e baci al pubblico, mentre camminava, prima di consegnare il testimone 200 metri più avanti. Dodici facchini si sono alternati ieri mattina per le strade di Muret, spesso di corsa, sotto la scorta di diciotto corridori della polizia e della gendarmeria, in pantaloncini bianchi e magliette grigie…
Il culmine del passaggio della fiaccola olimpica resterà l’arrivo sul podio del tolosano Maxime Valet, schermidore paralimpico, che si è fatto strada verso il Chant de la Marseillaise, trasportato dal pubblico del grande giorno in una bellissima atmosfera popolare. Ultimo portatore di Muret, Maxime Valet ripone la Fiamma Olimpica nel suo calderone prima di ripartire per le Olimpiadi di Parigi.

Un momento storico

Circa 6.000 persone hanno condiviso lo spirito olimpico questo venerdì a Muret.
Circa 6.000 persone hanno condiviso lo spirito olimpico questo venerdì a Muret.
DDM-Roger Eychenne

*”Muret, città sportiva e dinamica, abituata ad organizzare grandi eventi, è onorata di accogliere la fiamma”, ha ricordato il sindaco André Mandement, rammaricandosi dei capricci del tempo che hanno costretto il comune ad annullare i festeggiamenti della serata. Insieme a lui, Line Malric, vicepresidente dello sport del consiglio dipartimentale, ha accolto con favore “questa bella festa popolare, un momento storico”. Tra il pubblico, circa 6.000 persone ieri, tutte le generazioni insieme, ognuno ha portato un po’ della propria fiamma… Come Marie-Claude de Villeneuve-Tolosane, “Non andando a Parigi, abbiamo almeno visto passare la torcia ! »

Maxime Valet nel picchetto d'onore dell'Allée Niel, sotto la buona scorta dei corridori olimpici.
Maxime Valet nel picchetto d’onore dell’Allée Niel, sotto la buona scorta dei corridori olimpici.
DDM-Roger Eychenne

E per chi l’ha toccato con mano come MaximeValet, “Non è nemmeno un sogno! Ma qualcosa che immaginavo fosse inaccessibile! » Questa è anche la magia delle Olimpiadi. Dì a te stesso che altri, domani, prenderanno il testimone.

-

PREV Timidi progressi sulla questione dell’origine dell’oro
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India