“Prima svolta”; “Il dramma di Romelu Lukaku”: i Red Devils sono pesantemente criticati dopo la sconfitta agli Europei contro la Slovacchia

“Prima svolta”; “Il dramma di Romelu Lukaku”: i Red Devils sono pesantemente criticati dopo la sconfitta agli Europei contro la Slovacchia
“Prima svolta”; “Il dramma di Romelu Lukaku”: i Red Devils sono pesantemente criticati dopo la sconfitta agli Europei contro la Slovacchia
-

Ovviamente, questa sconfitta ha causato un certo rumore. Soprattutto nei media internazionali che hanno già parlato di questo incontro. “Primo dramma in questo Europeo con la sconfitta a sorpresa del Belgio”, titola RMC Sports sul suo sito. “I Red Devils hanno provato il tutto per tutto ma la Slovacchia, molto solida, non ha rubato loro il successo. I belgi, con un Romelu Lukaku maldestro e sfortunato (due gol annullati, il secondo con l’intervento della nuova tecnologia di palla connessa) si trovano già in difficoltà in questo girone E.

L’occasione che avrebbe potuto cambiare tutto per i Devils contro la Slovacchia: il tiro di Johan Bakayoko parato sulla linea (VIDEO)

Stessa storia da L’Equipe. “Gol negati a Lukaku e sconfitta contro la Slovacchia: il Belgio manca l’ingresso nell’Euro”, spiegano i colleghi. Nel loro articolo ovviamente si parla del buon inizio di partita dei Devils… fino al grosso errore di Doku. “Dopo due ottime azioni in cui il giocatore del Manchester City era d’iniziativa, Doku ha commesso un errore nel suo recupero, molto vicino alla sua area, mettendo la palla in asse. Dopo una prima parata del portiere belga Koen Casteels, l’attaccante slovacco Ivan Schranz ha preso molto bene la palla per ingannare questa volta il portiere belga.

Per L’Equipe il Belgio ha spinto mostrando i propri limiti. “Gli uomini di Francesco Calzona hanno resistito fino alla fine per tenere a freno l’avversario della serata, mentre i belgi hanno mostrato carenze fisiche nella seconda parte del secondo tempo”.

I Red Devils al microscopio: Lukaku lo sfortunato della serata, Trossard, Mangala e Carrasco sotto il loro livello

Anche in Italia risuona questa sconfitta. E un uomo è particolarmente indicato. “Lukaku perde occasioni e si vede annullare due gol dal Var”, scrive il quotidiano rosa. “Tutto, o quasi, è passato per i piedi di Romelu – continua – Ha dovuto lottare contro se stesso in porta in due occasioni in cui i suoi difetti erano molto presenti e quando Big Rom è riuscito a realizzare la finale colpo, il VAR è intervenuto due volte nel secondo tempo”.

Anche da parte spagnola non siamo gentili con il numero 10 dei Red Devils. “Il dramma di Lukaku: due gol annullati, diversi errori e il ricordo del Qatar o della finale di Champions League”, titolano i media sul loro sito. “L’incubo di Romelu Lukaku nei momenti chiave è continuato a Francoforte. L’attaccante del Chelsea (che dovrà trovare una nuova squadra quest’estate poiché non è disponibile per il club londinese) è stato ancora una volta al centro della sconfitta a sorpresa del Belgio contro la Slovacchia (1-0)”.

“Una vittoria sensazionale”

Anche in Slovacchia siamo molto sorpresi. Il sito di notizie Dennik N non si aspettava un risultato del genere. Anche il più grande ottimista della nostra redazione, Ondrej Lauko, aveva previsto un pareggio. Non ci credevano neanche gli altri giornalisti. Del resto, secondo il sito specializzato Transfermarkt, il valore della squadra belga è quasi quattro volte superiore a quello slovacco con 150 milioni di euro contro quasi 600″.

Un risultato sorprendente per gli slovacchi, ma anche per il mondo del calcio. “Gli slovacchi si sono occupati del risultato, che può essere definito la più grande sorpresa del campionato finora”.

Quanto alla Pravda, siamo euforici: “L’ingresso perfetto nel torneo: gli slovacchi hanno battuto nella prima partita la superfavorita belga”. Una qualificazione leggermente ottimistica se osserviamo il livello dei Devils questo lunedì sera. I media parlano anche di una “vittoria clamorosa” grazie “all’ingresso vincente in un torneo importante per la seconda volta nella loro storia”.

Prova anche della scarsa prestazione dei Diavoli.

-

NEXT Ronan Labar e Lucas Corvée si sono qualificati per i Giochi Olimpici di Parigi 2024