Al-Qadisiya, il nuovo gigante saudita che farà esplodere il mercato!

Al-Qadisiya, il nuovo gigante saudita che farà esplodere il mercato!
Al-Qadisiya, il nuovo gigante saudita che farà esplodere il mercato!
-

L’estate scorsa il calcio ha vissuto una vera rivoluzione. Mentre il calcio europeo ha dominato l’economia per decenni, l’Arabia Saudita ha colpito duramente per ridurre il suo divario rispetto ai migliori campionati del pianeta. Con 976 milioni di euro spesi in questa stagione e l’arrivo di molte stelle come Riyad Mahrez e Franck Kessié all’Al-Ahli, Fabinho, N’Golo Kanté e Karim Benzema all’Al-Ittihad, Marcelo Brozovic e Sadio Mané all’Al-Nassr oltre a Neymar, Kalidou Koulibaly e Malcom all’Al-Hilal, la Pro League saudita si è affermata come un nuovo forte giocatore nel mercato dei trasferimenti. Con queste quattro squadre di proprietà in maggioranza del PIF, il fondo sovrano saudita, così come di altri club estremamente ricchi come Al-Ettifaq, Al-Shabab e Al-Taawoun, l’Arabia Saudita ha messo in atto i mezzi per diventare una nuova roccaforte del calcio. .

Il resto dopo questo annuncio

L’Al-Qadisiya è diventato “il club più ricco del mondo”

Anche il gigante saudita del petrolio e del gas Aramco ha il suo ruolo da svolgere in questo sviluppo rapido. Integrata nel calcio con una partnership XXL con la FIFA, Aramco segue la strada che la società russa di idrocarburi Gazprom voleva tracciare in Europa con una partnership con la UEFA e un club molto ricco al suo attivo come lo Zenit San Pietroburgo. Per la società saudita, questo club di punta non è altro che la squadra dell’Al-Qadisiya, che in questa stagione ha militato nella D2 saudita. Gigante globale dell’energia, Aramco ha la più alta capitalizzazione di mercato al mondo, rendendo potenzialmente l’Al-Qadisiya la squadra di calcio più ricca del mondo. E questo potere finanziario non è privo di ambizione.

Leggere
SPL: Al-Ahli perde alla fine della partita contro Al-Hilal

Club storico del campionato saudita, l’Al-Qadisiya ha vissuto una svolta alla fine del XX secolo con una prima retrocessione nel 1997 che poi ha portato all’instabilità. Abituati a fare l’ascensore, i Cavalieri dell’Est hanno finalmente ripreso improvvisamente grandi ambizioni quando Aramco ha preso possesso del club un anno fa. Quest’estate, l’Al-Qadisiya si è rafforzato per fare il suo ritorno nella Pro League saudita con alcuni giocatori in arrivo dall’Europa come Mbaye Diagne (Fatih Kargümrük), Joel Robles (Leeds United), Max Power (Wigan) e Alexander Hack (Magonza). , ma anche elementi abituati a giocare ai vertici della classifica saudita come Luciano Vietto (Al-Hilal), Alvaro Gonzalez (Al-Nassr), Mohammed Al-Saiari (Al-Ittihad) o anche André Carrillo (Al-Hilal ). Solido reclutamento per salire di livello e con un architetto a bordo che si è comportato rapidamente bene.

Il resto dopo questo annuncio

José Mourinho, Virgil van Dijk e Kevin De Bruyne nel mirino

Mentre il risultato di Robbie Fowler non è stato male, con un secondo posto dopo otto giornate e nessuna sconfitta sul cronometro, è stato l’ex allenatore dell’Olympique de Marsiglia Michel ad arrivare. E se lo spagnolo ha iniziato con una sconfitta per 1-0 contro la capolista Al-Orobah, ha trovato presto con il suo 4-4-2 la formula che ha portato ieri alla promozione del club dopo il pareggio contro l’Ohod Club (2-2). Leader con dieci punti di vantaggio sul suo più vicino inseguitore, Al-Kholood, il club di Khobar è sicuro di finire almeno tra i primi tre del campionato e ha assicurato la sua ascesa. Un grande successo per l’Al-Qadisiya che ha appena convalidato la prima fase del suo progetto e dovrà ora prepararsi per una stagione 2024/2025 con ancora più ambizione.

Nonostante il buon lavoro di Michel, la squadra saudita potrebbe essere tentata di assumere come allenatore una figura più mediatica. Questo è un bene, secondo i media sauditi José Mourinho è libero e Al-Qadisiya è in corsa Asharq al-Awsat In concorrenza con altri due club della Pro League saudita, la squadra promossa è in vantaggio in questo dossier e cercherà di realizzare un grande colpo mediatico. Inoltre, se la coppia Mbaye Diagne (19 gol e 3 offerte) e Luciano Vietto (17 gol e 10 offerte) ha avuto la meglio su tutti, c’è da aspettarsi non pochi rinforzi da parte della squadra di proprietà dell’Aramco.

Il resto dopo questo annuncio

Il file più grosso porta a Kevin De Bruyne. Il centrocampista belga del Manchester City è fortemente desiderato dal club di proprietà dell’Aramco, che sarebbe pronto a fargli un’offerta XXL. Vi avevamo parlato anche di un’offerta dell’Al-Qadisiya quest’inverno per Nabil Fekir, ma il giocatore ha rifiutato l’offerta. Altre voci meno insistenti al momento collegano il club a Virgil van Dijk (Liverpool), Casemiro (Manchester United) o addirittura Maurizio Sarri (in caso di fallimento del dossier José Mourinho). Piste prestigiose che rischiano di far storcere il naso sia nella Pro League saudita in termini di competitività, sia in Europa dove l’Al-Qadisiya rischia di attirare grandi nomi…

Pub. IL 07/05/2024 16:00
Aggiornamento 05/07/2024 20:14

-

PREV Roland-Garros: la numero uno francese, Caroline Garcia, eliminata al 2° turno
NEXT Il forte messaggio di Dugarry sul PSG e Luis Enrique!