Serie A. Finale di stagione complicato per Milan e Juventus, mancata la vittoria

Serie A. Finale di stagione complicato per Milan e Juventus, mancata la vittoria
Serie A. Finale di stagione complicato per Milan e Juventus, mancata la vittoria
-

Triste finale di stagione per Milan e Juventus Torino: surclassate dall’Inter, incoronata campione d’Italia a metà aprile, dal Milan, pareggiata domenica contro il Genoa (3-3), e dalla Juve, neutralizzata dalla Roma (1 -1), non vincono da un mese.

Il Milan ha attraversato tutta la fase contro il Genoa: sotto due volte (1-0 al 5′, 2-1 al 48′), la squadra di Stefano Pioli si è portata in vantaggio al 75′ portandosi sul 3 a 2 grazie a Olivier Giroud, il suo 14esimo gol stagionale.

Ma i rossoneri, privati ​​del portiere Mike Maignan, infortunato agli adduttori, si sono dovuti accontentare del pareggio dopo un’autogol di Malick Thiaw all’87’.

Già arrabbiati prima della partita, i tifosi, in particolare gli ultras della Curva Sud, che avevano deciso di fare uno sciopero d’incoraggiamento, hanno lasciato San Siro dieci minuti prima del fischio finale in segno di protesta.

La loro squadra non vince da un mese ed è successo in casa contro il Lecce (3-0) il 6 aprile.

Da allora, Christian Pulisic e compagni sono stati eliminati nei quarti di finale di Europa League dall’AS Roma e hanno intascato solo due punti in quattro partite di campionato.

Il Milan resta 2°, a 18 punti dall’Inter e dovrebbe intascare il biglietto per la Champions League.

4° pareggio consecutivo per la Juve –

Ma Pioli, in carica dal 2019 e bersaglio dei malumori dei tifosi, non dovrebbe più essere alla guida della squadra la prossima stagione.

I nostri tifosi ci hanno sempre sostenuto, hanno scelto di protestare così, sta a noi finire bene la stagioneha insistito il tecnico italiano che si è rifiutato di discutere del suo futuro.

La Juve, dal canto suo, ha pareggiato il quarto pareggio consecutivo in campionato e ha vinto solo due volte in Serie A da fine gennaio! Il duello contro la Roma è stato spettacolare e intenso, ma i bianconeri inseguono la vittoria dal 7 aprile.

Rimangono 3°, ma sono minacciati dal Bologna (4°, due punti) che potrebbe farli cadere dal podio, cosa che potrebbe costare il posto a Massimiliano Allegri.

Ma a differenza di Pioli, Allegri può salvare la stagione (e il posto?) del suo club con un trofeo: la Juve giocherà la finale di Coppa Italia il 15 maggio contro l’Atalanta.

Prima della trasferta di giovedì a Leverkusen, nella semifinale di ritorno di Europa League (sconfitta per 2-0 all’andata), la Roma conserva il 5° posto, sinonimo di Champions League, ma l’Atalanta (6° a tre punti di distanza a due partite in meno) può ancora essere davanti a lei entro la fine della stagione.

-

PREV Ottimo manager per tornare a Stamford Bridge
NEXT Donovan Mitchell (39 punti) e i Cavaliers si uniscono a Boston! • Pallacanestro statunitense