La zanzara tigre sta tornando in Francia: come proteggersi?

-
Ci pungono solo le femmine della zanzara tigre. Il sangue raccolto durante la puntura fornisce una fonte di proteine ​​per consentire lo sviluppo delle uova.
Tristan Bergen Tristan Bergen 05/01/2024 10:00 6 minuti

Anche l’arrivo delle giornate soleggiate fa rima con il ritorno della zanzara tigre in Francia, molto invasivo e disturbante, esistono tuttavia tecniche per impedirne la proliferazione e limitare così il rischio di punture.

Evitare l’acqua stagnante!

L’anticipo della primavera porta anche il ritorno di un insetto particolarmente dannoso, la zanzara tigre. Oggi prolifera questo insetto originario delle foreste del sud-est asiatico, prima presente soprattutto nel sud del Paese in 71 dipartimenti francesi.

È diventato anche così invasivo molti comuni francesi hanno dovuto ricorrere agli aiuti statali per liberarsene. Oltre al suo aspetto inquietante, rappresenta anche un pericolo per la salute pubblica a causa la sua capacità di diffondere malattie come Dengue, Zika e Chikungunya.

Il clima italiano sta diventando “tropicale”: cosa significa? Altri paesi del Mediterraneo minacciati?

Il clima italiano sta diventando “tropicale”: cosa significa? Altri paesi del Mediterraneo minacciati?

Esistono tuttavia diverse tecniche per cercare di limitarne il più possibile la proliferazione. Uno di questi risiede in particolare in monitoraggio ed eliminazione dell’acqua stagnante. È infatti in queste che le femmine depongono le uova, cosa che ne favorisce quindi la rapida moltiplicazione. L’acqua stagnante in un contenitore può causare diverse dozzine o addirittura centinaia di individui in soli 10-12 giorni!

Si consiglia quindi di svuotare regolarmente i contenitori di questa acqua stagnante, coprirli o riempirli di sabbia. Questi includono, ad esempio, vasi, pentole, botti, lattine, grondaie, terrazze su piedistalli, vecchi pneumatici e persino sottovasi per fiori.

I collettori di acqua piovana sono importanti per la conservazione dell’acqua, molto utili durante l’estate quando l’acqua scarseggia. Tuttavia, costituiscono anche residenti favorevoli alla riproduzione della zanzara tigre, anche chiuso con coperchio. Le femmine possono infatti entrare attraverso la grondaia ed accedere ad un ambiente molto favorevole alla deposizione di numerose uova.

Pertanto, si consiglia di installare una zanzariera o un semplice telo tra lo sbocco della grondaia e la superficie dell’acqua, impedendo l’accesso alle zanzare femmine. Questa tecnica è valida anche per molti contenitori che possono contenere acqua stagnante.

Altre tecniche utili per proteggersi dalla zanzara tigre

Si consiglia quindi di fare un giro all’esterno della propria abitazione ma anche nei dintorni della casa per svuotare tutti gli accumuli d’acqua, soprattutto dopo episodi piovosi, molto ricorrente negli ultimi mesi. La distanza da coprire è infatti relativamente grande perché la zanzara tigre lo ha fatto un raggio d’azione di circa 150 metri.

Fornisce consulenza anche l’Agenzia regionale per la sanità mantieni bene il tuo giardino al fine di limitare la proliferazione della zanzara tigre nel nostro ambiente immediato. Pulisci i cespugli, taglia l’erba alta, le siepi o semplicemente pota gli alberi e raccogli i rifiuti vegetali permette di delimitare le zone in cui la zanzara si rifugia durante il giorno prima di uscire per nutrirsi.

Avviso: gli scienziati di Harvard pensano di aver trovato segnali di pericolo di estinzione negli oceani!

Avviso: gli scienziati di Harvard pensano di aver trovato segnali di pericolo di estinzione negli oceani!

In ogni caso, gli esperti consiglianoevitare l’uso di insetticidi per porre rimedio a questa invasione perché non colpiscono solo le zanzare, ma anche tanti altri insetti e animali importanti per la biodiversità. Gli insetticidi sono pericolosi, ad esempio, per le api, i pesci, alcuni roditori e anche per i nostri animali domestici!

Forti piogge questa settimana: dove pioverà di più in Francia? Alluvioni da temere?

Forti piogge questa settimana: dove pioverà di più in Francia? Alluvioni da temere?

Se però queste diverse tecniche risultano inefficaci e la zanzara si insedia nonostante tutto, altri mezzi permettono di evitare le punture, come ad esempio semplicemente zanzariereAlcuni spray repellenti naturali o anche utilizzando un ventilatore che impedisce alla zanzara di posarsi sulla nostra pelle. Infine, considera anche l’uso vestiti lunghi (ma leggeri) durante le sere d’estate, sono infatti una delle protezioni più efficaci per limitare il rischio di essere morsi.

-

PREV Francia – Mondo – Prima delle Olimpiadi, l’Ile-de-France affila le armi contro la zanzara tigre
NEXT Il limite di tazze di tè al giorno da non superare per non distruggere il fegato