Il motivo per cui continui a dimenticare dove sono le chiavi

-

Nella vita di tutti i giorni non è raro che ci dimentichiamo di fare certe cose o non ricordiamo più quello che stavamo per dire. In realtà è abbastanza comune cercare le chiavi o il portafoglio per 10 minuti prima di uscire di casa. Ti spieghiamo perché ciò accade così regolarmente.

Perché spesso dimentichiamo dove sono le nostre chiavi?

Gli psicologi Megan Sumeracki e Althea Need Kaminske hanno spiegato nel loro nuovo libro “La psicologia della memoria” che “un certo grado di dimenticanza è naturale per consentire al cervello di ricordare informazioni più generali”.

Il nostro cervello ignorerebbe quindi espressamente alcuni dettagli per ricordarne altri che per noi sono più importanti. Queste omissioni contribuirebbero quindi al corretto funzionamento del nostro cervello e della nostra memoria.

video

“Poiché siamo più consapevoli della nostra memoria quando abbiamo difficoltà a ricordare qualcosa, le nostre intuizioni su come funziona la memoria potrebbero essere un po’ distorte. Ad esempio, passo molto tempo a cercare il telefono, la bottiglia d’acqua e le chiavi. Potresti non essere sorpreso di apprendere che i nostri sistemi di memoria non sono necessariamente progettati per ricordare dove mettiamo il nostro telefono. O le nostre chiavi. Oppure le nostre bottiglie d’acqua. Le persone ricordano meglio le informazioni quando le elaborano in uno scenario adatto alle loro condizioni fisiche”, spiega Althea Kaminske.

In altre parole, se la nostra sopravvivenza dipendesse da dove mettiamo le chiavi, il portafoglio o da quanto siamo idratati, il nostro cervello farebbe più fatica a ricordarli.

I 6 migliori alimenti per la mente secondo Harvard

-

PREV comprendere la tragica morte di un bambino di tre anni
NEXT FREDDO: Quindi lo zinco è efficace?