Belgio: camionista rumeno ucciso da un tombino lanciato dal ponte

Belgio: camionista rumeno ucciso da un tombino lanciato dal ponte
Belgio: camionista rumeno ucciso da un tombino lanciato dal ponte
-

Cinque giovani saranno presentati martedì alla giustizia belga nell’ambito di un’indagine per “assassinio”, aperta dopo il lancio di un tombino da un ponte autostradale che costò la vita a un camionista rumeno, ha dichiarato lunedì la procura di Namur (centro ).

I fatti sono accaduti nella notte tra venerdì e sabato sull’autostrada E42, tra Liegi e Namur. Cinque giovani, da un ponte che attraversa l’autostrada nei pressi di Héron, sono sospettati di aver gettato nel vuoto un tombino appeso ad una cinghia.

La lamiera ha perforato il parabrezza di un camion, uccidendo sul colpo il suo conducente, un rumeno. Il compagno del conducente, che era nella cabina accanto a lui, è riuscito a fermare il mezzo pesante che ha evitato di uscire di strada.

Tra i cinque indagati, due minorenni e tre “giovani maggiorenni”

Secondo i media locali, i giovani avrebbero utilizzato capsule di protossido di azoto, soprannominato “gas esilarante” per i suoi effetti psicoattivi. Informazioni che lunedì sera la procura di Namur non ha voluto commentare.

“Sono in corso gli interrogatori degli indagati (da parte della polizia), poi ci saranno vari compiti investigativi disposti dal giudice”, ha dichiarato un portavoce della Procura contattato dall’AFP.

Tra i cinque sospettati, tutti arrestati domenica, ci sono due minorenni e tre “giovani adulti”, ha detto. Provengono tutti dalla cittadina di Andenne, non lontano da Héron dove sono avvenuti i fatti. Martedì verranno presentati al gip (per gli adulti) e al giudice minorile (per gli altri due), che dovrà decidere sulla loro collocazione in detenzione.

L’autista rumeno lavorava per la compagnia spagnola Castillo Trans.

-

PREV Gaza: violenti scontri tra soldati israeliani e Hamas, civili in fuga da Rafah
NEXT Al processo Trump, il suo ex avvocato diventato suo nemico lo incrimina: News