Montreal consente la ridistribuzione dei tendoni sulle terrazze di Peel Street

-

La chiusura forzata di quattro terrazze di Rue Peel nel bel mezzo del Gran Premio è ormai alle nostre spalle, venerdì scorso? Il sindaco di Montreal, Valérie Plante, ha confermato giovedì che possono essere ridistribuiti con tendoni.

In un comunicato stampa diffuso giovedì, l’ufficio del sindaco lo indica SIM [Service de sécurité incendie de Montréal]i commercianti di Peel Street, il quartiere Ville-Marie e il centro città”,”text”:”da sabato si sono svolte numerose discussioni tra la SIM [Service de sécurité incendie de Montréal]i commercianti di Peel Street, il quartiere Ville-Marie e il centro città”}}”>da sabato si sono svolte diverse discussioni tra i SIM [Service de sécurité incendie de Montréal]i commercianti di Peel Street, il quartiere Ville-Marie e il centro città.

È stata trovata una soluzione

È stata trovata una soluzione per consentire la ridistribuzione delle terrazze con le relative tendoni, rispettando le norme di sicurezza antincendio, il codice della strada e le norme che regolano il grande progetto di riparazione della secolare infrastruttura di acqua potabile e fognaria di Sainte-Catherine Street Westprecisa il Comune.

Il sindaco Plante, apparso imbarazzato da questa chiusura brusco delle terrazze di Peel Street, descrisse il gesto comeingiustificabile.

[Cette décision] non riflette assolutamente il modo in cui dobbiamo sostenere i nostri commercianti, soprattutto durante il fine settimana del Gran Premio, che rappresenta un’importante boccata d’aria fresca per i ristoratori.

Una citazione da Valérie Plante, sindaco di Montreal

La Downtown Commercial Development Corporation ha risposto rapidamente e in modo accogliente gli sforzi della città.

Ma questo non basta agli occhi dei DSCper chi è importante affrontare la fonte del problema. Una migliore comunicazione è essenziale per evitare tali incidenti in futuro e supportare efficacemente i nostri commercianti e la vitalità commercialeindica il DSC in una reazione scritta giovedì.

Apri in modalità a schermo intero

La terrazza del ristorante Chez Alexandre è una di quelle chiuse venerdì sera.

Foto: Radio-Canada / Cedrick Tremblay

La vicenda ha suscitato scalpore tra i commercianti durante il fine settimana, prima che il malcontento si estendesse al municipio.

La città di Montreal si è scusata, ha sospeso due dipendenti e ha aperto un’indagine interna.

I nostri vigili del fuoco non sarebbero dovuti intervenire in questo modo venerdì sera, quando la terrazza era piena.

Una citazione da Luc Rabouin, presidente del comitato esecutivo della città di Montreal, presenta lunedì le scuse della città

Da parte sua, l’opposizione ufficiale ha respinto la tesi della mancanza di comunicazione avanzata dal sindaco Plante.

L’Ensemble Montréal ha richiesto una sessione plenaria con il SIM e il quartiere di Ville-Marie. Anche lui lo ha preteso qualcuno possa essere ritenuto responsabile del fiasco.

Apri in modalità a schermo intero

Diverse terrazze di ristoranti situati in Peel Street a Montreal hanno dovuto chiudere venerdì sera per motivi di sicurezza.

Foto: Radio-Canada / Cédrick Tremblay

Nell’intervista a Tutto una mattinail capodivisione dei vigili del fuoco di Montreal, Guy Lapointe, ha cercato di difendere la chiusura delle terrazze definendolaun po’ forte le affermazioni della ristoratrice Sandra Ferreira, che ha citato un clima di terrore.

Questa vicenda si aggiunge ad altri disastri organizzativi avvenuti durante il Gran Premio del Canada di Formula 1 a Montreal.

Lo ha affermato la ministra del Turismo del Quebec, Caroline Proulx molto imbarazzato dall’immagine internazionale del Quebec e di Montreal. Durante l’evento sono stati segnalati notevoli problemi di comunicazione tra gli organizzatori e il servizio di polizia di Montreal (SPVM).

-

NEXT Sabrina Agresti-Roubache, terza nella sua circoscrizione elettorale a Marsiglia, si ritira