Due uomini uccisi a Sevran, in Francia, dopo una sparatoria legata al traffico di droga: avevano 33 e 35 anni

-

Due uomini sono stati uccisi domenica a Sevran, meno di 48 ore dopo una sparatoria legata al traffico di droga che ha causato un morto e diversi feriti gravi nella città di Seine-Saint-Denis, ha appreso l’AFP da fonti della polizia.

I due uomini sarebbero stati uccisi intorno alle 18, secondo una di queste fonti. Gli aggressori sono fuggiti, ha aggiunto. I due uomini uccisi, di 33 e 35 anni, erano noti per violenza e traffico di droga, ha detto una seconda fonte della polizia.

Molti agenti di polizia erano presenti sulla scena domenica sera, ha osservato un giornalista dell’AFP. Due unità mobili sono state inviate sul posto, ha detto una fonte della polizia.

Nella notte tra venerdì e sabato, un uomo di 28 anni era già stato ucciso e altri quattro feriti durante una sparatoria avvenuta nella Cité des Beaudottes, quartiere emblematico di questa povera cittadina alla periferia nord di Parigi. Più tardi quella notte furono ritrovati in ospedale anche altri tre feriti da arma da fuoco. “Si tratta necessariamente di un regolamento di conti legato al traffico di droga”, ha risposto all’AFP Stéphane Blanchet, sindaco della città del DVG.

Sul posto sono stati rinvenuti 25 bossoli di cartuccia 7,62, calibro utilizzato soprattutto per le armi tipo Kalashnikov. Dopo Marsiglia, Sevran è stato oggetto di un’operazione antidroga “XXL quadrato netto” il 25 marzo con l’obiettivo di fermare i traffici. In questa città, il punto di scambio di Rougemont è stato “sradicato”, ha detto sabato la questura.

Francia

-

PREV Celebrazione a Béni Mellal del 68° anniversario della creazione della Sicurezza Nazionale
NEXT Il vertice arabo evidenzia gli sforzi del Marocco per risolvere la crisi in Libia