alcune delle stelle più antiche dell’universo sono state scoperte dagli studenti

-
A circa 30.000 anni luce dalla Terra, nella Via Lattea, si nascondono alcune delle stelle più antiche dell’Universo
Tristan Bergen Tristan Bergen 24/05/2024 10:00 5 minuti

Studenti universitari hanno recentemente scoperto dati risalenti a circa 10 anni fa alcune delle stelle più antiche dell’Universo nella nostra Via Lattea.

Una scoperta fatta da “semplici” studenti

Ci sono circa 13,8 miliardi di anni Quando si verificò il Big Bang, l’Universo conteneva quasi solo idrogeno ed elio che permisero la formazione delle stelle che conosciamo oggi. Tuttavia, questi elementi non lo erano non gli unici presenti a quel tempo, potremmo infatti trovare anche tracce di stronzio, bario o ferro.

Gravi preoccupazioni vicino al più grande “supervulcano” d’Europa dove i terremoti aumentano! Cosa dicono i geologi?

Gravi preoccupazioni vicino al più grande

È cercando questi elementi che gli astronomi oggi possono trovarne le tracce delle stelle più antiche del nostro Universo come è avvenuto di recente. Si potrebbe credere che una tale scoperta sarebbe stata fatta da un team di ricercatori esperti con l’aiuto di un potente telescopio spaziale come il famoso telescopio James-Webb. Tuttavia, questo non è il caso.

Infatti, ricercando tracce degli elementi sopra citati, un gruppo di studenti universitari del MIT (Massachusetts Institute of Technology) è riuscito a scoprire tre stelle particolarmente antiche nella nostra Via Lattea, formatesi agli albori del nostro Universo fa 12-13 miliardi di anni.

Queste stelle erano già state osservate dal telescopio Magellano circa dieci anni fa ma i loro spettri non erano ancora stati studiati per datarli, cosa che alla fine è stata fatta dagli studenti del MIT. Tuttavia, questi si trovano relativamente “vicini” alla Terra, nella nostra galassia, approssimativamente 30.000 anni luce del nostro sistema solare!

Stelle speciali che non sono le uniche nella nostra galassia

Se la scoperta di stelle così antiche è già un evento di per sé, gli studenti hanno potuto notare anche altre particolarità che le riguardano. Questi infatti spiegano che queste stelle sono animate da a movimento retrogrado, vale a dire che ruotano nella direzione sbagliata rispetto al resto del disco galattico. Una particolarità che potrebbe essere sottolineata studiando i dati della missione Gaïa.

Quali piante scegliere per un giardino adatto al clima di domani?

Quali piante scegliere per un giardino adatto al clima di domani?

Questa particolarità potrebbe, secondo i ricercatori, essere spiegata dal fatto che queste stelle molto antiche un tempo appartenevano alle galassie nane che hanno incontrato la nostra Via Lattea. In seguito a questo incontro, queste stelle furono “catturate” dalla nostra galassia e continuarono il loro viaggio con noi, mantenendola rotazione atipica. Ecco perché gli scienziati hanno deciso di chiamarli con l’espressione “ Piccolo sistema stellare accumulato » (SASS).

Il team studentesco che ha fatto questa scoperta, però, non si è fermato qui. Da allora, ne hanno trovato tracce altre 65 stelle mostrando basse abbondanze di stronzio e bario e mostrando anche movimento retrogrado, tutti situati nella nostra galassia.

Roland Garros: perché il torneo prende il nome da una persona che con il tennis aveva poco a che fare?

Roland Garros: perché il torneo prende il nome da una persona che con il tennis aveva poco a che fare?

Questo movimento retrogrado è particolarmente marcato per le stelle in questione, con gli scienziati del MIT che descrivono il loro movimento: “ come se fossero in fuga “. Se per il momento i ricercatori non sanno spiegare il motivo di questo particolarissimo movimento, la risposta può sicuramente essere trovata in altre antiche stelle nascoste nella Via Lattea, che ora dovrebbero essere molto più facile da stanare utilizzando questa semplice metodologia, ma molto efficace.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)