“Cattiva gestione” e “abuso di potere”: la direzione generale del MRC di Bellechasse duramente accusata dalla Commissione municipale

“Cattiva gestione” e “abuso di potere”: la direzione generale del MRC di Bellechasse duramente accusata dalla Commissione municipale
“Cattiva gestione” e “abuso di potere”: la direzione generale del MRC di Bellechasse duramente accusata dalla Commissione municipale
-

Un rapporto d’indagine depositato dalla Commissione municipale del Quebec denuncia “cattiva gestione” e “abuso di autorità” da parte della direzione generale dell’MRC di Bellechasse in relazione a numerose partenze di dipendenti dal 2019.

• Leggi anche: “Gravi violazioni” commesse da eletti di Saint-Antoine-de-Tilly: il DPCP si occupa della questione

Queste numerose partenze di dipendenti hanno portato l’MRC a ordinare due analisi organizzative, una prima nel 2019 e una seconda nel 2024.

Anche questa seconda analisi è rimasta segreta poiché conterrebbe informazioni che “rischiano”.[aient] suscettibile di incidere su un procedimento giudiziario.

Tuttavia, l’indagine del CMQ dimostra “che le analisi organizzative non hanno fatto luce sul quadro fattuale relativo alle ondate di partenze”.

Secondo la Commissione, è stata un’analisi delle postazioni informatiche effettuata nell’aprile 2019 a far sospettare alla direzione generale dell’MRC che i dipendenti avessero effettuato una “fuga informatica”.

Questi sospetti hanno motivato un’ondata di licenziamenti di dipendenti che sarebbero stati coinvolti in questa fuga di notizie, senza che fosse condotta un’adeguata indagine amministrativa.

“Tuttavia dall’indagine risulta che il rapporto di analisi informatica non consente di trarre le conclusioni a cui è giunta la direzione generale”, decide il CMQ nel suo rapporto d’indagine. “[Il] “È inesatto affermare che ciò confermi l’entità della sorveglianza informatica dichiarata dalla direzione generale, e nemmeno i presunti danni che essa avrebbe causato.”

Questa errata interpretazione dell’analisi informatica da parte della direzione generale “ha causato notevoli costi finanziari e umani”, rileva anche la Commissione municipale.

Il CMQ ricorda che il direttore generale “ha il dovere di dare l’esempio e di essere rigoroso”, soprattutto perché assicura la comunicazione tra l’amministrazione comunale e il consiglio dei sindaci.

Alla luce di questa indagine, il CMQ raccomanda in particolare che il MRC di Bellechasse riveda la propria ripartizione dei poteri in materia di gestione delle risorse umane.

Al momento della pubblicazione di queste righe, il MRC di Bellechasse non aveva risposto alla nostra richiesta di intervista su questo argomento.

-

PREV Forte emozione a Nizza, otto anni dopo l’attentato del 14 luglio 2016 che provocò 86 morti
NEXT 32M€, Massara fa uscire l’artiglieria pesante allo Stade Rennais!