Un ottimo sviluppo per il percorso dolce della Côtes-d’Armor

Un ottimo sviluppo per il percorso dolce della Côtes-d’Armor
Un ottimo sviluppo per il percorso dolce della Côtes-d’Armor
-

Insegnante a Rennes nella rete educativa prioritaria (REP +), Marie Leho ha notato i bisogni di sostegno delle famiglie. Ho iniziato ad aiutare le madri dopo la scuola. È stato del tutto naturale che ho creato La Voix Douce a Plémet, dove vivo. spiega il presidente.

Leggi anche: La Voie Douce sosterrà il ritorno alla scuola materna degli alunni di La Prénssais

Sostegno verso l’autonomia

Il suo obiettivo è fornire sostegno alle famiglie e ai giovani, avvicinare le persone vulnerabili verso l’autonomia, aiutare i genitori degli studenti a comprendere meglio il proprio ruolo. L’associazione consente inoltre alle istituzioni di avere un solo referente per facilitare contatti e procedure. I suoi servizi sono gratuiti per i beneficiari. L’associazione, oggi, si rallegra per la ricchezza delle azioni svolte durante il suo primo anno di vita.

Con 56 membri, Voie Douce ha creato dei partenariati nella comunità di Loudéac, nel centro della Bretagna. Lavoriamo in collaborazione con il Centro Intercomunale di Azione Sociale (CIAS), la struttura di informazione giovanile (Sij), le mediateche, la ludoteca, nonché con il centro dipartimentale, il servizio di tutela materna e infantile (PMI), gli asili nido e centri ricreativi, Adalea, ecc. In un anno abbiamo svolto 1.200 ore di volontariato e percorso 8.000 km. Le necessità sono grandi, ma ci stiamo muovendo velocemente. Marie è assistita da Patricia Le Barch e Yann Leho, vicepresidenti; Catherine Nguyen e Marion Cueff, tesoriere; Laurence Triverio e Nayeli-Aimée Leho, segretari e altri membri: Anne le Bras, Catherine le Gueurlier, Alia Meliani.

Gruppi di discussione per bambini

The Soft Way proseguirà e rafforzerà le azioni iniziate quest’anno: ascolto dei genitori, relax, laboratori di sensibilizzazione linguistica, pratica del francese, aiuto nei compiti e nei trasporti, babysitter d’emergenza. Inoltre, stiamo lanciando gruppi di sostegno per figli di genitori a carico in collaborazione con l’Associazione ospedaliera della Bretagna (AHB), nonché sostegno a piccoli gruppi di genitori per la supervisione dei compiti. La Voce Soave prevede anche letture in più lingue in occasione di convegni, ricevimenti di svago, ecc. Ciò crea una dinamica all’interno delle loro istituzioni.

Aperto il venerdì dalle 12 alle 18 presso il Servizio d’informazione giovanile (SIJ) a Loudéac, rue de Moncontour, e il mercoledì mattina presso la ludoteca del Fil du Jeu a Loudéac. Sito web: Lavoiedouce.org; telefono: 06 69 68 33 23.

-

PREV Il club è alla ricerca di un sostituto per Pau Lopez
NEXT Swell: Rapa in allerta arancione, Società e Tuamotu-Gambier in allerta gialla