Assimi Goïta accusa la Francia durante la sua visita a Sikasso e sostiene il cambiamento monetario

Assimi Goïta accusa la Francia durante la sua visita a Sikasso e sostiene il cambiamento monetario
Assimi Goïta accusa la Francia durante la sua visita a Sikasso e sostiene il cambiamento monetario
-

Sabato 22 giugno 2024, il Presidente della Transizione, colonnello Assimi GOÏTA, si è recato nella città di Kénédougou per il lancio di numerosi progetti infrastrutturali, tra cui la costruzione dell’Università di Sikasso, il Piano nazionale di risposta all’insicurezza alimentare, nonché come l’inaugurazione del viadotto e dello stadio Babemba Traoré.

Durante la sua permanenza di 24 ore, il Capo dello Stato ha incontrato le autorità amministrative e consuetudinarie del Governatorato e ha fatto visita agli anziani della città. Il Presidente ha aperto i suoi discorsi rendendo omaggio alle figure storiche locali della resistenza coloniale, in particolare Babemba e Tiéba TRAORÉ.

Goïta ha anche colto l’occasione per criticare aspramente la Francia, sostenendo che Parigi aveva stampato banconote contraffatte con l’obiettivo di danneggiare l’economia del Mali. Ha menzionato che la stessa tattica è stata usata contro la Guinea nel 1960.

Ha poi spiegato che questa situazione fa parte di quelli che ha definito i “tre tipi di terrorismo” che il Mali deve affrontare: terrorismo armato, terrorismo mediatico caratterizzato da bugie e notizie false e terrorismo economico. Come esempio di quest’ultimo, Goïta ha citato le tasse portuali tre volte più elevate imposte ai maliani in Guinea dopo che Bamako ha cercato alternative commerciali a seguito delle sanzioni ECOWAS nel 2022.

Infine, il Capo dello Stato ha fortemente sostenuto l’abbandono del franco CFA, da lui descritto come moneta coloniale, a favore di una moneta locale.

-

PREV un automobilista uccide tre persone
NEXT Zambia. La lotta contro la siccità manca di fondi