Asia: Pechino denuncia collisione tra navi cinesi e filippine

Asia: Pechino denuncia collisione tra navi cinesi e filippine
Asia: Pechino denuncia collisione tra navi cinesi e filippine
-

Pechino denuncia la collisione tra navi cinesi e filippine

Pubblicato oggi alle 4:13

Iscriviti ora e goditi la funzione di riproduzione audio.

BotTalk

Una nave filippina si è scontrata con una barca cinese lunedì nel Mar Cinese Meridionale, vicino alle Isole Spratly contese tra i due paesi, ha detto la guardia costiera cinese.

“La nave da rifornimento filippina ha ignorato numerosi avvertimenti da parte cinese” e “si è avvicinata alla nave cinese (…) in modo poco professionale, provocando una collisione”, ha detto la guardia costiera in una nota.

Pechino ha accusato l’imbarcazione di essere “entrata illegalmente nelle acque vicino al Ren’ai Reef”, nome cinese del Secondo Atollo Thomas situato nelle Isole Spratly (Isole Nansha per Pechino).

Riserve di petrolio

“La guardia costiera cinese ha adottato misure di controllo contro la nave filippina in conformità con la legge”, aggiunge la nota. Pechino rivendica quasi l’intero Mar Cinese Meridionale, comprese le acque e le isole vicino alle coste di molti dei suoi vicini, nonostante una sentenza della corte internazionale del 2016.

Anche Filippine, Brunei, Malesia, Taiwan e Vietnam rivendicano numerose barriere coralline e isolotti in questo mare, alcune aree dei quali potrebbero contenere ricche riserve di petrolio. Pechino schiera la guardia costiera e altre navi per pattugliare il Mar Cinese Meridionale e ha trasformato le barriere coralline in postazioni militari.

Notiziario

“Ultime notizie”

Vuoi restare aggiornato sulle novità? La “Tribune de Genève” vi propone due incontri al giorno, direttamente nella vostra casella di posta elettronica. Per non perderti nulla di ciò che accade nel tuo cantone, in Svizzera o nel mondo.Per accedere

AFP

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti

-

NEXT Le Antille minacciate dall’uragano Béryl, classificato come “estremamente pericoloso”: notizie