Ruanda: Diane Rwigara si lancia nelle elezioni presidenziali

Ruanda: Diane Rwigara si lancia nelle elezioni presidenziali
Ruanda: Diane Rwigara si lancia nelle elezioni presidenziali
-

“Un nuovo capitolo per il Ruanda inizia ora. Insieme faremo la storia. Unisciti a me mentre mi candido alla presidenza“, ha scritto su X, con l’hashtag #Twagiye (“andiamo” nel Kinyarwanda).

Diane Rwigara, 42 anni, è la quarta candidata dichiarata per queste elezioni, insieme a Paul Kagame, uomo forte del Paese dalla fine del genocidio nel 1994 e presidente dal 2000, Frank Habineza, deputato e leader del Partito Democratico Verde, formazione opposizione autorizzata dal governo, e Philippe Mpayima, candidato indipendente.

Vedere RDC/Ruanda: la polemica di Paul Kagame sui confini congolesi

La esponente dell’opposizione Victoire Ingabire, che aveva annunciato la sua intenzione di candidarsi, non potrà farlo dopo che un tribunale ha respinto a marzo la sua richiesta di ripristinare i suoi diritti civili, di cui era stata privata a seguito di una condanna nel 2013 appositamente per “minimizzare il genocidio del 1994”.

Victoire Ingabire, durante il processo nel settembre 2011. È stata rilasciata insieme ad altri 2.100 prigionieri, senza spiegazioni, nel settembre 2018.

©AP Photo/Shant Fabricatoria

Secondo il calendario elettorale ufficiale, i candidati alle elezioni presidenziali e legislative del 15 luglio dovranno presentare la loro candidatura tra il 17 e il 30 maggio. La lista definitiva dei candidati sarà annunciata il 14 giugno.

Diane Rwigara avrebbe voluto candidarsi alla presidenza nell’agosto 2017, ma la sua candidatura è stata respinta dalla commissione elettorale a causa di presunti falsificazioni. La decisione è stata criticata dai governi occidentali e dai gruppi per i diritti umani.

Arrestata e processata per falsificazione di documenti ma anche, insieme alla madre e alla sorella, per “incitamento all’insurrezione”è stata prosciolta da queste accuse nel 2018, “infondato” secondo la corte.

Leggere Ruanda: l’assoluzione a sorpresa dell’avversaria Diane Rwigara

Diane Rwigara è la figlia di Assinapol Rwigara, un importante imprenditore ruandese che ha fatto fortuna nell’industria e nel settore immobiliare. Negli anni ’90, ha finanziato in gran parte il Fronte Patriottico Ruandese (RPF) di Paul Kagame prima che rovesciasse il potere estremista Hutu nel luglio 1994, ponendo fine al genocidio.

Secondo la polizia, Diane Rwigara ha preso le distanze dall’RPF dopo la morte di suo padre in un incidente stradale nel febbraio 2015. Lei aveva contestato questa versione e denunciato “assassinio”.

Leggere Ruanda accusato di tortura, Kigali nega

A lui attribuito lo spettacolare sviluppo del Ruanda, incruento dopo il genocidio, Paul Kagame è regolarmente accusato di violare la libertà di espressione e di reprimere ogni opposizione.

Eletto presidente del Parlamento nell’aprile 2000, ha ottenuto più del 90% dei voti alle elezioni presidenziali svoltesi a suffragio universale nel 2003, 2010 e 2017.

-

PREV diverse persone fanno deragliare un treno merci vicino a Volgograd
NEXT Vaccino antirabbico e microchip: da quest’estate nuove regole più severe per viaggiare negli Stati Uniti con il proprio cane