figlio di contadini, il regista ha girato nella fattoria dei suoi genitori

figlio di contadini, il regista ha girato nella fattoria dei suoi genitori
figlio di contadini, il regista ha girato nella fattoria dei suoi genitori
-

Il resto sotto questo annuncio

Diplomato alla Fémis nel 2011, Hubert Charuel ha realizzato inizialmente cortometraggi prima di svelare il suo primo formato lungo, Piccolo contadinoè arrivato nelle sale il 30 agosto 2017. Accompagnato da Swann Arlaud, Sara Giraudeau, Isabelle Candelier e Bouli Lanners, ha realizzato un’opera sensibile e inquietante. Un film ispirato alla sua infanzia, figlio di allevatori, particolarmente segnata dalla crisi della mucca pazza negli anni ’90.

Piccolo contadino o la paranoia di un giovane allevatore

Piccolo contadino ci porta nella vita quotidiana di Pierre. Il ragazzo, ormai trentenne, trascorre la maggior parte del tempo a prendersi cura dei suoi animali nella fattoria di famiglia recentemente rilevata. Gli fa compagnia la sorella Pascale, veterinaria, che viene a trovarlo molto regolarmente. Molto vicino alla sua mandria, Pierre vedrà un giorno una delle sue mucche preoccuparlo. Si convince subito che l’animale è affetto da FHD, un virus particolarmente pericoloso che minaccia gli altri suoi animali. Problema, sua sorella non ci crede… Contro il suo consiglio, il contadino farà l’irreparabile uccidendo la sua mucca. All’improvviso, la paranoia si mescolerà alle sue ansie quotidiane quando Pascale, in confidenza, esiterà a rivelare il suo terribile segreto alle autorità sanitarie.

Il resto sotto questo annuncio

Piccolo contadino : Dove si trova la fattoria dei genitori del regista Hubert Charuel?

Nato nel 1985, Hubert Charuel, figlio di agricoltori, ha vissuto dall’interno la crisi lattiero-casearia e le realtà del mondo agricolo. Per immergere gli spettatori in esso, il cineasta ha scelto di fare le cose in grande, situando l’azione del suo film nella vera fattoria dei suoi genitori a Droyes, a una ventina di chilometri da Saint-Dizier. Un luogo che gli è caro, come ha spiegato nella cartella stampa del suo lungometraggio: “Quando abbiamo iniziato a scrivere, non ci ho pensato perché la fattoria era ancora in attività. Ma dopo che mio padre è andato in pensione, mia madre è andata con i suoi animali in un’altra fattoria. Dal momento in cui abbiamo avuto questa fattoria vuota, mi sono detto : “È l’ambiente che conosco meglio.” Ho chiamato Sébastien Goepfert, il mio direttore operativo, e abbiamo concordato: questa vecchia fattoria, che i miei genitori hanno ristrutturato da soli, ha un carattere. Ebbene, Sébastien ha aggrottato un po’ la fronte quando ha visto quanto fosse angusta la sala di mungitura…!»

-

PREV “Non tornare”, ma perché il boss del MCU ha dato questo strano consiglio a Hugh Jackman per Deadpool e Wolverine?
NEXT Questo segreto di Matrix è stato sicuramente il meglio custodito fino ad ora. I fan ancora non riescono a crederci!