“Festa pazza” per l’ultimo giorno al centro ricreativo

-

Aperto da lunedì 22 aprile a venerdì 3 maggio, negli ex locali della scuola Diderot, il centro ricreativo Franca ha accolto 43 bambini. Piccoli dai 3 anni e adulti fino a 16 anni per i quali le giornate passano troppo velocemente. Tanto più che le attività erano diverse e varie e Ugo, Charlène, Cheyenne, Clara hanno mostrato fantasia per intrattenere. Ma non solo… venerdì 3 maggio, dieci grandi giocatori hanno preso il sopravvento proponendo un grande gioco in linea con, nel tema di queste festività, “La festa pazza”. “Per questo, questi dieci adolescenti hanno usato la loro immaginazione”, si rallegra Jordan, uno degli animatori del centro ricreativo, presentando i cinque laboratori preparati da Estelle ed Elvis (prova di danza con una corda per saltare accompagnata da un film musicale: “L’era glaciale, la deriva dei continenti”). ), Flavie e Pauline (sfida modello con sfilata), Quentin e Jules (staffetta per prepararsi al ballo), Hanna ed Enzo (trovare parole forti e titolo di un’opera musicale).

Non necessariamente legate tra loro, queste cinque attività sono comunque servite da trampolino di lancio per il clima di festa che è proseguito (senza i genitori questa volta per motivi di sicurezza nazionale) con una ritmata sessione di danze fino alla fine del pomeriggio.

Durante i periodi soleggiati, il centro ricreativo accoglie i bambini dai 3 anni e gli adolescenti fino ai 16 anni il mercoledì, dalle 7:30 alle 18:30, negli ex locali della scuola Diderot.

  • La giuria della sfilata.

-

PREV Kit di sopravvivenza per chi partecipa al festival per la prima volta
NEXT Seb Mellia accusato di stupro dalla comica Tania Dutel, dopo numerose altre testimonianze