” Sei bello ! »: a Morlaix, un fotografo sublima le persone che soffrono di sofferenza mentale

-

Questo mercoledì, 12 giugno 2024, Laurence, sulla sessantina, va sotto l’obiettivo. Armato di macchina fotografica, Bertrand Basset mira all’occhio. Le chiede di mettersi le mani bruciate sul viso. Le battute volano. Il fotografo è bravo a mettere le persone a proprio agio. Le chiede di adottare come meglio può uno sguardo malizioso mentre appoggia i gomiti sul tavolo. “Ho degli occhi bellissimi, questo è ciò che fa per me. Ma il tuo tavolo è polveroso lì! “, lei ride.

Il Landivisiano comincia poi a parlare liberamente: “Mi è stato diagnosticato il disturbo bipolare a 35 anni. Ho già fatto alcune cose stupide, come cercare di porre fine alla mia vita più volte. Ciclo tra fasi iperattive e altre, al minimo. Queste ustioni sono latte bollente caduto sulla mia pelle quando avevo 2 anni. Non riuscivo a stare ferma…” Prende fiato: “Credo che abbiamo capito subito che ero diversa, ho sofferto a lungo di bullismo a scuola quando ero piccola…” L’emozione l’ha poi riempita, diversi anni dopo . Pensierosa, mette da parte il passato.

Queste persone spesso provengono da contesti difficili e da gravi malattie mentali. Dobbiamo far sì che acquisiscano fiducia in se stessi. Grazie all’immagine, diamo loro un aspetto artistico.

“Lavora sulla fiducia in te stesso”

Come Laurence, sono dodici – membri del GEM (Gruppo di Mutuo Soccorso) di Morlaix – che partecipano ad un servizio fotografico organizzato da Bertrand Basset, nello studio Sew, a Morlaix. “Si tratta di evidenziare tutti questi volti. Queste persone spesso provengono da contesti difficili e da gravi malattie mentali. Dobbiamo far sì che acquisiscano fiducia in se stessi. Grazie all’immagine, diamo loro un aspetto artistico”, sottolinea il fotografo. Si ricorda che l’associazione GEM Le Sympa è un luogo di integrazione per persone che hanno vissuto o vivono sofferenza mentale.

” Sei bello ! Sei bello ! » – questo il nome del progetto – si estenderà al 2024 e Bertrand Basset desidera “collaborare con le associazioni locali, valorizzare l’aspetto umano all’interno di queste strutture”. Dopo aver lavorato per molti anni per la televisione come regista di ritratti, ora si concentra sulla fotografia e sul podcasting. Registrerà anche l’audio delle storie di vita dei membri del GEM nel suo studio a Lanmeur.

Nel buio studio di Sew, a Morlaix, le parole avvolgenti del fotografo Bertrand Basset creano un clima di fiducia con i membri del GEM. (Le Télégramme/Chloé Ragueneau)

Questa è la prima volta che organizziamo un momento saliente in cui li mettiamo in risalto. Voglio che siano visti belli come lo sono ogni giorno…

“Sono invisibili nella società”

Valérie Pollet, coordinatrice del GEM, osserva commossa la sessione fotografica della giornata: “Li conosco a memoria. Sono invisibili nella società. Questa è la prima volta che organizziamo un momento saliente in cui li mettiamo in risalto. Voglio che li vediamo belli come sono ogni giorno…” Poi ci racconta di altri, come questa dottoranda in storia dell’arte, che hanno lavorato in posizioni prestigiose fino a cadere in dipendenze e sviluppare una patologia mentale: “Oggi, lavora in fabbrica. »

All’inizio del prossimo anno scolastico, Bertrand Basset dovrebbe mettere online un mosaico di questi ritratti, compresi gli audio. Poi, durante le Settimane di informazione sulla salute mentale, dal 7 al 20 ottobre 2024, si dovrebbe tenere a Morlaix una mostra di queste foto, con supporto audio.

Durante la seduta, Laurence, membro del GEM di Morlaix, si rilassa al punto da scherzare regolarmente. “Ho degli occhi bellissimi, è questo che fa per me!” », esprime molto impassibile. (Le Télégramme/Chloé Ragueneau)

Pratico

Le associazioni interessate al lavoro di Bertrand Basset possono contattarlo via e-mail, [email protected], o sul suo sito web, bertrandbasset.com

-

NEXT Arte in Lussemburgo: l’arte di strada è esposta su 200 metri