6X6 ritorna nell’Haut-Lignon sotto lo sguardo delle donne

-

La 4a edizione del percorso fotografico estivo dell’Haut-Lignon è già all’orizzonte. Dal 28 giugno al 25 agosto, la proposta “Regards de femmes” è concepita come un viaggio.

6×6 Regards de femmes è un invito a vagare di villaggio in villaggio, nello spazio privilegiato della comunità dei comuni dell’Haut-Lignon (Chenereilles, Le Chambon-sur-Lignon, Le Mas-de-Tence, Le Mazet-Saint -Voy , Saint-Jeures, Tence).

Un focus sulle artiste donne

Nella musica e nelle arti visive, la società ha recentemente scoperto che anche le artiste hanno contribuito al progresso del mondo, anche se in parte in modo invisibile.


Un modo femminile di vedere il mondo

Haut-Lignon vuole offrire alle fotografe l’opportunità di sviluppare un modo femminile di vedere il mondo. Non si tratta solo di mostrare le donne fotografate da donne fotografe, ma che i fotografi, che sono anche donne, abbracciano il mondo intero e le immagini possibili. La quarta edizione del percorso fotografico dell’Haut-Lignon è concepita come un viaggio.

Un viaggio nel tempo, innanzitutto

Un secolo di fotografia separa gli scatti di Cha Caillat dal lavoro pionieristico di Jenny de Vasson, il cui lavoro d’avanguardia, sia tecnicamente che artisticamente, apporta una dimensione storica e documentaristica.

Un viaggio intorno al mondo

Dal Madagascar al Kirghizistan, dall’India al Medio Oriente, Alexandra Boulat, Françoise Nuñez, Françoise Fournier, Cha Caillat ci portano a incontrare le persone con cui condividiamo, durante una mostra, un momento di vita.

Finalmente un viaggio da sogno

Quando il colore e lo strano disturbano lo sguardo, Dolorès Marat offre in un sussurro lo sguardo sensibile con cui si affaccia sul mondo dell’immediato.

Inaugurazione il 28 giugno a Chambon

Appuntamento per l’inaugurazione venerdì 28 giugno alle 19, alle 24, rue Neuve, Le Chambon-sur-Lignon alla presenza di Dolorès Marat, Françoise Fournier e Cha Caillat. Sarà presente anche Chantal Vey, che sarà esposta off-site nel giardino dell’Espace d’art contemporain des Roches.


Tre
mostre all’aperto

Le foto di Françoise Fournier “Sulla testa di mia madre” saranno presentate sui muri del piazzale del Mas-de-Tence (in vigore dalla fine di maggio). HAA Mazet-Saint-Voy, al giardino botanico, scopriremo le foto di Jenny de Vasson e a Saint-Jeures, quelle di Cha Caillat. L’idea è quella di incontrare il pubblico in modo più libero e naturale.

A Tence, la mostra di Françoise Nuñez sarà ospitata dalla libreria La Boîte à soleils.

-

PREV nodo di vipere nel mercato dell’arte
NEXT Museo d’Arte Moderna di Parigi: un’opera di Sonia Delaunay restaurata dal vivo