Ristorazione: calo dei permessi e aumento dei fallimenti dopo la pandemia

Ristorazione: calo dei permessi e aumento dei fallimenti dopo la pandemia
Ristorazione: calo dei permessi e aumento dei fallimenti dopo la pandemia
-

Sempre più ristoratori hanno difficoltà ad arrivare a fine mese e il calo dei permessi di ristorazione lo dimostra.

Dall’inizio della pandemia ci sono quindi quasi 2.000 permessi in meno ogni anno. Pertanto, alla fine del 2023, i permessi rilasciati dal Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione del Quebec (MAPAQ) erano 26.713 rispetto ai 28.456 della stessa data del 2019.

Inoltre, l’Associazione Restauration Québec ha constatato anche un aumento dei fallimenti con 406 nel 2023 rispetto ai 216 del 2021. La situazione non migliora poiché se ne contavano 68 lo scorso gennaio, 67 a febbraio e 55 a marzo .

Queste cifre si spiegano in particolare con la fine degli aiuti statali, mentre i ristoratori devono ora rimborsare i prestiti loro concessi durante la pandemia.

“Alcune strutture hanno più difficoltà ad arrivarci o magari hanno fatto male i calcoli, nel senso che ci aspettavamo di poter ripagare questi prestiti immaginando che la situazione forse sarebbe tornata [comme] prima della pandemia”, ha spiegato a TVA Nouvelles il direttore degli Affari pubblici e governativi dell’Associazione Restauration Québec.

Secondo lei, un modo per aiutare un po’ i ristoratori sarebbe incoraggiare il pagamento con carta di debito piuttosto che con carta di credito, perché per loro le commissioni sulle carte di debito sono più basse.

-

NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori